Utente 189XXX
Salve dottori,
il mio ragazzo il 7 giugno ha subito un intervento di circoncisione.
Tutto andava normalmente, ma una decina di giorni fa ha avuto un distacco anticipato dei punti nella zona dove c'era il frenulo. Ciò gli ha comportato un "abbassamento" della pelle di poco meno di un cm.
Dopo essere tornato dall'andrologo che lo aveva operato, e dopo che egli gli ha detto che è tutto nella norma, la ferita in quel punto preciso si presenta ora non ancora ben cicatrizzata ed è infatti ancora possibile vedere la pelle "viva" sotto. Nelle altre parti è quasi del tutto perfettamente cicatrizzato.
A questo punto vorrei chiederVi tra quanto tempo si rimarginerà anche quella parte davanti, e quando si potrà riprendere l'attività intima.
Lui ha ovviamente paura adesso sia dei rapporti sessuali (che comunque presumo potremo riavere non prima di un altro mese) ma anche dei semplici preliminari che potrebbero provocargli le erezioni da lui tanto temute.
Chiedo a Voi un parere e vi ringrazio cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice ,

penso che comprenderà che dalle poche informazioni che ci invia e senza poter fare una valutazione clinica diretta nulla abbiamo capito della reale ed attuale situazione post-chirurgica del suo ragazzo.

Ora la cosa più saggia da fare è risentire l'urologo e a lui ripetere le questioni e le domande che invia a noi; risentitolo poi, se lo desidera, ci aggiorni.

Un cordiale saluto.