Utente 212XXX
Salve vorrei gentilmente sapere la diagnosi della tac di mio padre e quali consigli mi date in merito. Vi ringrazio anticipatamente:
La TC del TORACE, eseguita con tecnica volumetrica, prima e dopo somministrazione di mdc ev, mostra bolle di enfisema centrolobulare e parasettale in sede subpleurica, ai lobi superiori ed inferiori in specie nelle regioni posteriori dove in sede medio basale tendono alla confluenza la maggiore del diametro massimo di 5 cm.
Piccolo nodulo fibrocalcifico al segmento posteriore del lobo superiore a destra.
Sfumato addensamento pareninchemale di verosimile natura disventilatoria, al segmento mediale al lobo medio in sede paracardiaca.
Con finestra per mediastino si rileva qualche linfonodo del dt max di un cm, in sede paratracheale superiore, nella finestra aorto-polmonare, ed in sede intertracheobronchiale. Qualche linfonodo calcifico in sede paratracheale superiore.
Libero lo spazio sotto carenale. Qualche circolo collaterale periesofageo. Non versamento pleuro-pericardico.
Ectasia della aorta ascendente misura un DT di 3,7 cm. L’arco aortico misura un DT di 3,6 cm. L’aorta toracica misura un DT di 3,2 cm. Calcificazioni ateromasiche parietali dell’arco aortico con minima apposizione trombotica parietale eccentrica.
Calcificazioni ateromasiche delle arterie coronarie e del piano valvolare aortico. Nelle scansioni passanti per l’addome superiore si segnalano millimetriche calcificazioni al surrene sinistro; decorso tortuoso dell’aorta toraco-addominale, che mostra placche ateromasiche e trombosi parietale eccentrica, anche all’origine del tronco celiaco, dell’arteria mesenterica superiore e delle arterie renali.
[#1] dopo  
Dr. Massimo Pisacreta
32% attività
0% attualità
12% socialità
ARONA (NO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Attraverso la lettura di un referto radiologico non è possibile esprimere una diagnosi, inoltre una diagnosi presuppone una patologia e non mi sembra che a parte una arteriosclerosi diffusa e un' ectasia dell'aorta ascendente il referto non indichi nulla di particolare in ambito arterioso. Esistono poi note di enfisema e broncopatia cronica.
Per poter essere precisi è necessario avere anche l'anamnesi e i dati del paziente nonchè poterlo visitare.
Si rivolga quindi al suo medico di famiglia e ascolti attentamente il suo parere.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
Il paziente ha 82 anni e dallo specialista gli è stato detto che non c’è stata alcuna evoluzione del nodulo. Il paziente ha subito un progressivo dimagrimento ma nessuno ci ha dato risposte esaustive. La ringrazio dell'imminente riscontro.
[#3] dopo  
Dr. Massimo Pisacreta
32% attività
0% attualità
12% socialità
ARONA (NO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Il nodulo fibrocalcifico di cui si parla non ha nessun significato patologico ed è di comne riscontro nella lettura di questi esami. Non riguarda comunque la mia specialità che è quella di chirurgo vascolare. Pertanto le ribadisco quanto detto nella mia prima risposta.
Cordiali saluti
M.Pisacreta