Utente 828XXX
Salve Dottore, indico qui l’esito del spermiogramma e spermi cultura di mio marito. Volevo sapere se tutto è a posto e se, dopo cura antibiotica, la mobilità del liquido migliorerà. Grazie
Volume: 3.5 ml riferimento 2-6
Ph: 8.3 riferimento 6.9 – 8.5
Viscosità: lievemente aumentata
Liquefazione: incompleta
Aspetto e colore: avorio opalescente
Conteggio degli spermi: 60 10^6/ml riferimento 40 – 120
Morfologia: normali: 78%
Elementi giovani 12%
Teste ipertrofiche 5%
Con teste appuntite: 1%
Con teste amorfe-mostruose: 3%
Con code anomale: 1%
Mobilità totale
Dopo un’ora: 50%
Dopo due ore: 40%
Dopo tre ore: 30%
Classi di mobilità
Normocinetici: 35% riferimento >40
Bradi cinetici: 35%
Discinetici: 10%
Inefficaci: 20%
Agglutinanti aspecifici: assenti
Agglutinanti specifici: assenti
Leucociti: rari riferimento rari
Emazie: assenti
Totale spermatozoi: 210 10^6 riferimento 40 – 500
Nota: normozoospermia con lieve riduzione della mobilità
Liquido seminale positivo
Crescita di discreto numero di colonie
E’ stato isolato un ceppo di Morganella morganii.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michelangelo Sorrentino
28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

l'esame non è tanto male, e anche se la concentrazione delle forme mobili è un po' inferiore alla norma si deve considerare anche il buon numero di spermatozoi presenti nell'eiaculato (210 milioni) che è di tutto rispetto,
Dopo la terapia antibiotica con buona probabilità la mobilità potrà migliorare così come la viscosità e la liquefazione.

Cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

seguite ora le indicazioni terapeutiche indicate dal vostro medico di riferimento che spero sia, per suo marito, un andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Fatta la terapia antibiotica poi, oltre alla rivalutazione colturale, sarà importante, sempre su indicazione anche del vostro andrologo ripetere lo spermiogramma, possibilmente in un laboratorio dedicato e che segua le indicazioni ultime date dall'OMS, infatti alcuni parametri dati nell'esame da lei inviato, con forme normali al 78%, ci dicono che l'esame fatto potrebbe avere qualche "criticità" sui parametri usati.

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 828XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per le risposte. Posso chiedervi quando, in ordine di tempo, puo' ripetere lo spermiogramma? Volevo sapere anche quali sono le ultime indicazioni date dell'Oms perchè dove ci rivolgiamo (che è il centro analisi dell'Ospedale) non ne fanno riferimento. L'altro ospedale accreditato sarebbe a Padova, ma è a 45 minuti di macchina e tra l'altro non so se seguono queste indicazioni. Grazie e arrivederci.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L'esame, se non sono state fatte terapie o non si hanno avute patologie particolari, può essere ripetuto quando si vuole.

Per i parametri OMS del esame liquido seminale può leggersi questi link:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/925-spermiogramma-fertilita.html .

Su dove fare l'esame poi, in laboratorio dedicato e vicino alla vostra città, bisogna chiedere sempre un consiglio in diretta al vostro andrologo.

Ancora un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 828XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dottore. Mio marito ha seguito una terapia a base di antibiotici subito dopo lo spermiogramma, circa due mesi fa.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo a volte giustifica una relativa caduta dei normali parametri del liquido seminale.

In questi casi è sempre bene aspettare almeno 75-90 giorni dalla fine della terapia fatta.
[#7] dopo  
Utente 828XXX

Iscritto dal 2008
La terapia è stata fatta per curare l'infezione di Morganella, che spero sia la causa della lieve riduzione della motilità. Ad ogni modo, sarà ripetuto a settembre.grazie
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, ci aggiorni, se lo desidera.
[#9] dopo  
Utente 828XXX

Iscritto dal 2008
Salve dottori, vi invio il nuovo spermiogramma di mio marito, dopo cura antibiotica due mesi fa! Martedì ha già prenotato la visita urologica. Grazie
Volume: 4 ml riferimento 2-6
Ph: 8.1 riferimento 6.9 – 8.5
Viscosità: aumentata
Liquefazione: incompleta
Aspetto e colore: opalescente, biancastro
Conteggio degli spermi: 60 10^6/ml riferimento 40 – 120
Morfologia: normali: 70%
Elementi giovani 6%
Teste ipertrofiche 8%
Con teste appuntite: 4%
Con teste amorfe-mostruose: 8%
Con code anomale: 4%
Mobilità totale
Dopo un’ora: 50%
Dopo due ore: 40%
Dopo tre ore: 30%
Classi di mobilità
Normocinetici: 30% riferimento >40
Bradi cinetici: 35%
Discinetici: 15%
Inefficaci: 20%
Agglutinanti aspecifici: assenti
Agglutinanti specifici: assenti
Leucociti: rari riferimento rari
Emazie: rare
Totale spermatozoi: 240 10^6 riferimento 40 – 500
Nota: Lievemente ridotta mobilità degli spermatozoi.
Liquido seminale positivo
Crescita di numerose di colonie
E’ stato isolato un ceppo di Morganella morganii e di enterococco faecali.
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

purtroppo lo spermiogramma inviatoci non è stato fatto in un laboratorio dedicato, che segue le indicazioni ultime date dall'OMS; infatti alcuni parametri, come le forme normali al 70%, lo rendono poco attendibile.

Risenta poi l'andrologo di suo marito, che spero abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana, per la spermiocoltura positiva che sicuramente avrà allegato un antibiogramma e questo dato potrà darci l'eventuale indicazione per impostare una antibioticoterapia mirata.

Un cordiale saluto.
[#11] dopo  
Utente 828XXX

Iscritto dal 2008
grazie, infatti aspettiamo martedì per la prescrizione della terapia in base antibiogramma. Secondo lei, con questo spermiogramma posso avere una gravidanza e posso avere rapporti non protetti? Posso avere anch'io questi batteri?
Lo so, il laboratorio non è accreditato ( comunque a naso lo spermiogramma è peggiorato). grazie
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

se si sospetta un problema infiammatorio alle vie seminali, bisogna sentire il suo medico di fiducia, anche il suo ginecologo, impostare la terapia mirata e nel frattempo avere rapporti protetti.

Un cordiale saluto.
[#13] dopo  
Utente 828XXX

Iscritto dal 2008
Salve dottore. il mondo è bello perchè è vario! oggi mio marito è andato dall'urulogo, non gli ha prescritto nessuna terapia antibiotica, perchè dice che se gli antibiotici non hanno funzionato per l'infezione del 1° spermiogramma, non funzioneranno neanche ora. quindi, a discrezione del medico di base, (neanche sua) gli ha consigliato un eco doppler per sospetta lieve varicocele sx.se non leggo male, la diagnosi è lieve ostruspermia ma non sono sicura. insomma, niente antibiotici, sì a rapporti non protetti (tanto se dovesse, ho già preso!) e aggiungo io niente figli. cosa ne pensa? grazie
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Penso che deve risentire il suo urologo e poi eventualmente, forse con l'aiuto del suo medico di fiducia, sentire anche un andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.
[#15] dopo  
Utente 828XXX

Iscritto dal 2008
Salve, sono stata ieri dal mio medico di base e mi ha prescritto una terapia antibiotica: per l'enterococco antibiotico amplital e per la morganella levoxacin. mi conferma o meno l'assoluta necessità della terapia, a dispetto di quello che diceva l'urologo? Ora dovrà comunque fare un eco doppler per il sospetto varicocele, una visita andrologica dopo la terapia e una visita dermatologica per il rossore. secondo lei, visto che è già la seconda volta che fa gli antibiotici, sono batteri difficili da debellare? grazie
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

da questa postazione non posso dare alcuna indicazione terapeutica mirata ne posso addirittura modificare quella che le ha già indicato un collega che ha potuto valutare la sua situazione clinica in diretta.

Segua le indicazioni ricevute ricordandosi che una problema infiammatorio alle vie seminali, oltre all'antibioticoterapia, richiede sempre tutta una serie di attenzioni dietetico-comportamentali che può trovare in questo link:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html.

Un cordiale saluto.

[#17] dopo  
Utente 828XXX

Iscritto dal 2008
Salve, in attesa della visita di domani dall'andrologo, volevo una opinione sull'ecocolordoppler eseguito ieri:
Testicoli regolarmente contenuti negli emiscroti, regolari per dimensioni, morfologia ed ecostruttura ( dimensioni del testicolo sin: 4.6x2.1x2.2 cm e des: 5.2x2.2x2.1 cm). Normale la distribuzione vascolare intraparenchimale al color-doppler.in corrispondenza della testa dell'epididimo di sinistra formazione cistica di 5 mm. Formazione cistica di 3 mm anche a livello della testa dell'epididimo di destra. Falda liquida più abbondante della norma circonda entrambi i testicoli con spessore massimo di 6 mm a destra e di 9 mm a sinistra. Minima ectasia del plesso pampiniforme di sinistra con calibro massimo dei vasi di 2mm. Con una manovra di valsalva in stazione eretta i vasi si dilatano lievemente senza reflusso intra o peri testicolare (varicocele di primo grado).grazie
[#18] dopo  
Dr. Michelangelo Sorrentino
28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

sembra non sia uscito niente di significativo dall'ecografia testicolare: qualche piccola cisti degli epididimi, un modesto idrocele e un varicocele sinistro insignificante.
senta cosa le dice l'andrologo e se vuole ci tenga informati.

Cordialmente
[#19] dopo  
Utente 828XXX

Iscritto dal 2008
Salve, come detto, stamane siamo stati dall'andrologo. Ha guardato i due spermiogrammi con le relative spermiocultura e ecodoppler scrotale. Ci ha chiesto le terapie antibiotiche effettuate e contenstualmente ci ha detto che sono durate troppo poco. Pertanto mio marito dovrà prendere per 20 gg il tavanic e un integratore "cartilene", poi dopo 10 gg dalla fine della terapia ripetere lo spermiogramma e spermicultura.L'eco non ha rilevato niente di significativo. L'unico problema, forse, è la fimosi. A mio marito non dà fastidio nè problemi nei rapporti, ma l'andrologo ci ha suggerito la circoncisione. Speriamo di aver trovato una soluzione. Grazie
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, seguite tutte le indicazioni ricevute; si ricordi poi che anche la presenza di una fimosi a volte può essere un fattore che favorisce la presenza di batteri a livello delle vie uro-seminali.