Utente 485XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 31 anni e sono alle 34° settimana di gravidanza.
da 8 anni soffro di tachicardia sinusale e parossistica e da attacchi di panico.
Ultimamente la tachicardia parossistica è andata peggiorando, arrivando anche a 2 attacchi al giorno con frequenza oltre i 180 battiti. Cosa potrebbe comportare sottoporsi a un parto naturale se dovesse venirmi un attacco? Sarebbe meglio programmare un taglio cesareo?
Ringrazio e porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'ipotasi del parto chirurgico va effettivamente presa in considerazione, ma sull'effettiva possibilità di ciò, va valutata la volontà del suo ginecologo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 485XXX

Iscritto dal 2007
grazie mille per la risposta!