Utente 270XXX
Cari dottori,


sono un ragazzo di 22 anni, e spero mi possiate dare un ragguaglio in merito al dubbio di cui in oggetto.
Purtroppo, da oramai 3 anni (luglio 2008), vivo uno stato caratterizzato da appiattimento del sentire emotivo. Ho fatto diversi controlli psichiatrici, ed in sostanza non è emerso nulla di rilievo. Nemmeno due terapie con SSRI (Fluoxetina e Sertralina) hanno avuto effetto.

Vi descrivo quindi cosa è accaduto in merito alle vaccinazioni, in modo da ottenere un vostro parere.
A dicembre 2007 mi vaccinai contro l'influenza (sinceramente, era mia madre che mi consigliava di farlo, in effetti io non avevo fattori di rischio che consigliassero la vaccinazione). Nel periodo gennaio-luglio 2008, probabilmente, il mio sentire emotivo già iniziava a cambiare e a volgere verso una tonalità depressiva. In quei mesi, ebbi anche alcune "eruzioni" cutanee che mi comparivano la sera nella zona della pancia. A luglio 2008, come già ho detto, la mia emotività si è spenta. Per alcuni mesi, diciamo fino a settembre-ottobre 2008, la situazione è rimasta stabile, attorno ad ottobre 2008 iniziai ad avere forti sintomi di intensa sofferenza interiore ed emotiva (senso di oppressione toracica, senso di pianto nel petto). A dicembre 2008 mi vaccinai di nuovo contro l'influenza, e nei mesi successivi ebbi, ad intermittenza, un forte senso di dolore interiore (forse l'evoluzione di quello stato depressivo che già iniziava, quindi non so se il vaccino possa essere collegabile). Attorno al maggio 2009 i sintomi più intensi sono scomparsi, però è rimasto questo senso di buio interiore e appiattimento emotivo.
Ci sono state alcune motivazioni di vita che potrebbero spiegare ciò (rapporto affettivo un po' particolare), però vorrei sapere se, a suo parere, i vaccini antinfluenzali potrebbero avere interferito. Su internet, in merito ai vaccini, se ne leggono di tutti i colori. Ad esempio, ho letto di un ipotetico meccanismo per cui i vaccini attiverebbero in senso infiammatorio la microglia cerebrale (con la produzione di neurotrasmettitori responsabili della soglia del dolore come il glutammato), e quindi ciò potrebbe spiegare alcuni dei miei sintomi.
Spero cortesemente in un vostro parere, perchè dopo 3 anni di questa situazione sono molto agitato...
Ci sono esami per capire se eventualmente posso aver subito un danno da vaccino?

Vi ringrazio molto!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Posso tranquillizzarle: non esiste nessuna correlazione tra vaccino anti-influenzale e stato ansioso-depressivo. Non ci sono esami da eseguire ma deve assolutamente smettere di guardare internet perchè si trovano delle cose che non esistono in realtà.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille!