Utente 125XXX
Salve,sono un ragazzo di 20 anni che in precendenza ha portato l'apparecchio per una durata di 10 anni.L'uso dell'apparecchio mi è servito per risolvere il problema dei denti sporgenti,che mi causarono disturbi di vario tipo fra cui la non corretta chiusura della bocca e difetti di pronuncia delle parole.Ho tolto diversi denti per permettere di fare spazio a quelli piu importanti,che avevano bisogno di essere raddrizzati.Dopo la cura i denti si sono riallineati perfettamente e i problemi sono spariti,il dentista mi ha solo detto di portare ogni notte un'apparecchio trasparente al fine di mantenere la corretta posizione dell'arcata dentale superiore raggiunta grazie al lavoro del normale apparecchio ortodontico.E cosi portai questo apparecchio notturno per circa tre anni,a partire dalla fine della cura, fino a quando uno spiacevole imprevisto mi costrinse a stare per molte settimane in ospedale.In questo periodo di ricovero non portai con me l'apparecchio,e quando usci' dall'ospedale provai a rimetterlo: non riuscivo piu ad inserire correttamente l'apparecchio sui denti,nè resistevo nel mantenerlo per via del dolore che mi causava.Non avevo abbastanza forza di volontà per vincere questo dolore,ed ora mi ritrovo con i denti sporgenti dopo non averlo usato per almeno 3 anni.Non ho avuto il coraggio di chiamare il dentista,ora sto rivalutando l'idea di contattarlo e risolvere questo problema.Non riesco a parlare bene come prima,non pensavo che 3 anni senza usare l'apparecchio notturno potessero causare questi problemi.Ma arrivo al dunque:secondo voi che cura o terapia potrebbe prescrivermi il dentista per raddrizzare i miei denti?E inoltre è possibile raddrizzarli ora che ho 20 anni?Vi ringrazio anticipatamente per le vostre preziose risposte.
[#1] dopo  
Dr. Marcello Fantini
28% attività
4% attualità
12% socialità
LANCIANO (CH)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Si, si può tranquillamente raddrizzare i denti, dovrà, probabilmente, fare di nuovo terapia ortodontica. Spetterà al suo dentista curante stabilire i tempi e le modalità al riguardo.
Saluti.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Il riposizionamento dentale non ha limiti di età. Il problema è che deve rifare la terapia ortodontica; ma a mio avviso la cosa più importante è capire come mai lei abbia avuto una recidiva così importante!
Cordialmente
[#3] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Vi ringrazio per le vostre preziose informazioni.Rifare la terapia ortodontica significa che dovrei rimettere l'apparecchio per tanti anni?Oppure il lavoro svolto dall'apparecchio ortodontico ha in un certo senso creato una situazione favorevole se volessi riniziare la terapia?Per situazione favorevole intendo una riduzione del tempo del nuovo trattamento ortodontico.

Si,in effetti non riesco a capire come mai abbia avuto questa recidiva,in ogni caso se fosse causata una malformazione l'apparecchio notturno avrebbe potuto evitare di farmi tornare nella situazione dei denti sporgenti?
Vi ringrazio anticipatamente,
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
causata da una malformazione*