Utente 213XXX
Buongiorno a tutti,
ho 24 anni ed è da circa 5-6 mesi che ho diversi "disturbi" che mi stanno mettendo molta nsia anche se non ho mai provato dolori o disturbi nell'attività sessuale.

provo a riassumere i disturbi in maniera cronologica

1 fase:
avvertivo un leggero prurito alla base del pene, nessun bruciore, nessuno dolore. alle volte mi svegliavo la mattina con delle piccolissime perdite, suppongo di sperma o comunque di colore e consistenza simile, nelle mutande.

2 fase:
sono scomparse le perdite, lo sperma ha iniziato a contenere dei piccoli filamenti gelatinosi - ogni tanto ho provato del leggero bruciore durante alcune minzioni giornaliere

3 fase:
i bruciori sono pressochè spariti, lo sperma si alterna a giorni di grande liquidità a giorni di densità e viscosità.
ogni tanto sento come se i muscoli tra lo scroto e l'ano si contraggano e devo sforzarmi per tenerli rilassati. (ogni tanto è come se avessero delle piccole scosse-contrazioni che però non mi danno alcun dolore.. solo stress)

durante quest'evoluzione ho inziato a masturbarmi sempre più frequentemente fino ad arrivare ad una media di una volta al giorno + 6-7 rapporti settimanali.

ho fatto diverse visite ed esami da diversi urologi:
urinocultura e esame delle urine (negativa a batteri, molte proteine)
spermacultura (negativa a batteri)
flussometria (nella norma)
controlli alla prostata e a i testicoli(sempre nella norma)
ecografia del basso ventre (nessun problema riscontrato)


vorrei chiedervi se posso effettuare qualche altro esame - vorrei fare uno spermiogramma al più presto per escludere al più presto ogni problematica legata alla fertilità.

possibile che malattie veneree come la candida o clamidia non siano riscontrabili nell urinocultura o spermacultura?
siccome con la mia ragazza ho rapporti non protetti ho chiesto anche a lei di fare qualche esame per trovare batteri o virus.. ma qualunque esame è risultato negativo.

è da quando sono bambino che sporadicamente quando facevo pipì avvertivo un bruciore all'interno del pene dopo la mizione, come se ci fossere "delle gocce di pipì infuocate" che mi bastava far uscire "sgrollando" per bene.
per il resto sono sempre stato sano e non ho mai avuto problemi di nessun tipo.

vi ringrazio in anticipo per l'attenzione e spero di poter risolvere questo problema grazie al vostro aiuto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente la sua sintomatologia poteva essere causata da un infiammazione prostatica. però avendo lei effettuato varie visite dobbiamo sospettare che non la prostata stia bene. a questo punto, faccia uno spermiogramma che appunto ci darà notizia sulla qualità e quantitrà del suo liquido seminale
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
grazie della risposta sarà mia cura richiedere questo esame al più presto.

nelle tre diverse visite il medico mi ha detto che la prostata era nella norma e nelle radiografie non presentava problemi.

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
purtroppo non avendola visitata non posso che regolarmi su ciò che hanno detto i colleghi