Utente 506XXX
Salve... alcuni giorni fa il mio ginecologo ha riscontrato una micosi... sia io che il mio partner stiamo facendo una cura... abbiamo preso una compressa di elazor da 150 mg e la seconda compressa la prenderemo tra 7 giorni.. ora il mio ragazzo avverte un dolore al pene... che cosa può fare? il gentalin beta o la canesten vanno bene? e quante volte la deve applicare?
Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica

Cara lettrice ,
vista la sua "giovane" età e credo che anche quella del suo compagno sia tale, approfittate di questo "problema" , per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il vostro andrologo di fiducia. Sarà lui a valutare la situazione, ad impostare l'eventuale terapia o a chiedere, se è il caso, una ulteriore valutazione dermatologica.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#2] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Condivido il consiglio del collega Beretta.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
perchè correlare questo "dolore" al pene alla micosi attualmente in terapia? Vi sono problemi locali? Se la risposta fosse affermativa, occorerebbe la valutazione di un Collega Dermatologo. Insomma, credo che la prima cosa da fare sia consultare il Vostro Medico di famiglia e lasciare decidere a lui.
Ci tenga informati dell’evoluzione del storia clinica, se lo desidera.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Utile farvi orientare direttamente dal Medico di Famiglia che sceglierà per voi la strada migliore da ottemperare.

Abbandonate l'idea di procedere con Terapie fai - da - te.

cari saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo e Venereologo, ROMA