Utente 168XXX
Cari dottori,
vi scrivo per un consulto sulla migliore strategia per la prevenzione di malattie coronariche. Segue una mia breve descrizione:
sono un ragazzo di 28 anni, in peso forma (1,85cm per 81Kg), non fumatore, non troppo sedentario ma nemmemo tanto atletico.
Ho una tendenza a sviuluppare cisti sebacee (precedente di acne nodulo-cistica), frequenti emicranie.
Storia familiare: nonno morto di infarto all'eta' di 49 anni, purtroppo la stessa sorte per mio padre all'eta' di 55 anni (fumatore, anche lui con tendenza a sviluppare cisti sebacee, fu operato di angioplastica all'eta' di 46 anni quando ebbe una prima ischemia coronarica dalla quale si salvo').
I miei valori attuali di colesterolo:
Colesterolo Totale 250 mg/dl
Colesterolo HDL 60 mg/dl
Gli esami ECG and prova di sforzo non hanno evidenziato nessuna anomalia nella struttura del cuore.
La mia domanda: a parte la prevenzione con lo stile di vita, esistono altri metodi diagnostici non invasivi che possono mettere in luce una malattia coronarica o monitorare in dettaglio lo stato delle mie coronarie negli anni?
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Innanzitutto controlli anche i trigliceridi e puo' anche parlare con il suo medico per eseguire un banale prelievo di sangue per la ricerca genetica per la trombofilia, specie se avesse parenti femmina che abbiano presentato aborti ripetuti, oppure anche ictus nei rami familiari.
La parevenzione consiste nel camminare quotidinamente almeno un'ora, nel mantenere il peso corporeo nella norma e deseguire un test da sforzo ogni 2-3 anni.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Cecchini,

la ringrazio per la sua rapida risposta.
Gli ultimi valori di trigliceridi misurati, un po' contrastanti, sono stati:
190 mg/dl (Agosto 2010)
280 mg/dl (Febbraio 2011)

Valutero' la possibilita' di eseguire una ricerca genetica per la trombofilia. L'anno scorso stato sottoposto ad un piccolo intervento urologico per l'asportazione di una vena varicosa superficiale, forse gia' una prova di tendenza a sviluppare trombi. Ci sono stati in famiglia casi di ictus e aborto, ma in questo caso solo dal lato della famiglia di mia madre, che non presenta pero' casi di infarto.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I valori di trigliceridi, intuibili dalla sua " facilita" che lei riferisce a presentare cisti sebacee, vanno corretti in parte con la dieta, in parte con farmaci, se necessario. Ne parli con il suo curante.
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org