Utente 123XXX
Salve, un mese fa dopo un rapporto sessuale con la mia ragazza, circa un'ora dopo la fine del rapporto, ho cominciato a sentire un fastidio non da poco all'inguine sinistro che per passare avrà impiegato più o meno un'altra oretta. Ora, dopo aver consumato altri rapporti il fastidio va e viene, a volte non sento niente, a volte poco, mentre altre volte, per esempio, sento anche un fastidio sulla punta del glande per i primi cinque minuti dopo l'eiaculazione.
Questi sintomi si manifestano solamente dopo rapporti sessuali, non urinando o per esempio facendo sforzi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
indaghi con uno specialista sulla eventuale presenza di epididimite, varicocele e frenulo corto.
può darsi che venga fuori la spiegazione dei fastidi.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Ok grazie per il consulto, poichè attualmente mi trovo in vacanza volevo sapere...tutte queste patologie come la epididimite, la prostatite ecc, se non curate che danni possono causare e in che tempi?


Inoltre due settimane fa, se può servire, ho dovuto fare degli esami del sangue con urinocultura associata per altri controlli, e l'unica cosa per gli esami del sangue era che avevo i linfociti leggermente sopra la norma, mentre nell'urinocultura tutti i parametri apposto.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

in genere faqstidi o sintomi relazionabili all'eiaculazione fanno pensare ad un coinvolgimento della prostata e/o delle vescicole seminali.
/Una visita specialistica sarebbe ideale, nel frattempo se i fastidi persistono evitare alcolici, rapporti sì, ma cercando di non trattenere l'eiaculazione, attivita fisica...
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html .

Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
A un anno e mezzo di distanza (mea culpa) mi sono recato da un urologo perchè il bruciore sul glande ormai è diventato routine sia urinando che nei rapporti sessuale e in più ultimamente perso gocce di urina nei minuti successivi la minzione. Mi e' stata tastata la prostata e apparentemente non sembra infiammata ma da i sintomi mi hanno comunque prescritto per 10 giorni ciproxin 1000 rm e permixon per 4 mesi. Anche se non risulta infiammata al tatto potrebbe comunque essere prostatite?
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

certo che può essere ma non ci chieda diagnosi sicure da questa postazione!

Segua ora le indicazioni ricevute dagli urologi consultati e poi ci riaggiorni eventualmente.

A proposito ha fatto delle valutazioni colturali ed ecografiche mirate?

Cordiali saluti.

[#7] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Per valutazioni colturali cosa intende? Avevo fatto un anno fa un esame delle urine e una urinocultura ed era tutto nella norma. Sempre più o meno un anno fa ho fatto una ecografia della vescica piena e svuotata, dei testicoli e della prostata. Vescica e prostata erano perfette, l'unica era qualcosina nei testicoli ma niente di grave mi dissero. E poi due settimane fa ho fatto una uroflussometria ma pure lì tutto apposto. Ero disperato perchè qua gli esami so tutti apposto ma io continuo ad aver fastidio e quindi sono andato da un urologo e mi ha detto appunto che pur non sembrando infiammata al tatto, i sintomi che presento possono essere collegati a una patologia alla prostata e quindi mi ha dato da fare sta cura. Speriamo sia la volta buona
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene ora segua le indicazioni terapeutiche ricevute e poi eventualmente, se è il caso, mi riaggiorni.

Ancora cordiali saluti.
[#9] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Tanto per curiosità, se il problema fosse prostatite o qualcosa che ha che fare con la prostata, non è che per vedere miglioramenti devo aspettare per forza il trascorrere dei quattro mesi?

Dottore la mia speranza è che si tratti realmente di prostatite, poichè mi hanno detto che nel caso non fosse così potrebbe trattarsi di Stenosi uretrale anche se l'uroflussometria pareva apposto, e gli esami che mi hanno detto che si fanno per verificarla sono piuttosto invadenti e fastidiosi
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

un uroflussometria nella norma esclude una stenosi uretrale e il ricorso ad indagini invasive.

Cordiali saluti
[#11] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Per la fretta ho aperto un altro consulto ma magari può rispondermi subito lei, durante il periodo che assumerò il ciproxin e il serpens posso comunque bere alcolici o possono interagire negativamente col farmaco? Perchè devo recarmi all'estero una vacanza e sa tra un festeggiamento e l'altro può scappare qualche bicchierino..

Attendo risposta, saluti
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

quando si assume un antibiotico è bene evitare la contemporanea assunzione di alcolici, anche per i suoi problemi specifici a livello della prostata da lei lamentati.

Cordiali saluti.
[#13] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Scusi dottore, anche se son passati due mesi rispondo qui, perchè mi sembra inutile aprire un altro consulto:

Ho fatto la visita dall'urologo, preso l'antibiotico e da due mesi continuo a prendere la serenoa repens, però purtroppo la situazione non migliora tantochè probabilmente tra un mesetto mi è stato detto che mi toccherà fare un' urografia perchè il problema potrebbe essere un altro, non la prostata.

Detto ciò, che era solo per puntualizzare, voglio spostare la discussione rapidamente su un altro punto..tre giorni fa ho fatto una frenulotomia perchè non ne potevo più di questo frenulo breve. Mi è stato detto niente rapporti sessuali per 20 giorni e ok, però io ho un problema..faccio una specie di culturismo diciamo, non a livelli estremi (non prendo niente, nè integratori nè dopanti per carità) però ho una tabella di marcia che se venisse bloccata diventerebbe un problema. Posso evitare di fare esercizi per le gambe o che comunque interessano zone vicine al pene, però direi che per fare un po' di esercizi per le braccia e il petto non dovrebbero esserci problemi. Mi sorge spontanea una domanda però, possono i dolori post allenamento (quelli 24-48 ore dopo) rallentare la cicatrizzazione dell'operazione? No perchè se lei o un altro medico mi dice che se allenando altri muscoli, lesionando leggermente le fibre come normalmente succede, c'è il rischio che poi venga influenzato anche il decorso dell'operazione e non servano più venti giorni per riprendere, diciamo le piene funzionalità, ma di più; allora faccio a meno.

Mi illumini la prego, grazie
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tranquillo, non drammatizzi e senta sempre, quando possibile, il suo andrologo od urologo.

Ancora cordiali saluti.
[#15] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Grazie, volevo solo avere la conferma poichè tengo a velocizzare la "convalescenza" il più possibile
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!