Utente 506XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 26 anni e da circa una settimana mi si è presentato un lieve dolore al testicolo destro. Toccandolo ho scoperto una piccola pallina (di pochi millimetri) e ho pensato che il dolore venisse generato da li. Ho fatto quindi una visita con palpazione e un ecografia scrotale con il seguente referto:

Alle scansioni superficiali della regione inguino-scrotale DX si evidenzia il testicolo omolaterale normale per sede e morfologia. Il volume è nei limiti della norma. L’ecogencità parenchimale è normale per intesità e distribuzione. Non ispessita l’albuginea. Non si rilevano formazioni espansive o lesioni focali intraghiandolari. La regione epididimaria non evidenzia alterazioni degne di nota. Assenza di liquido libero intrascrotale. Non ispessita la vaginale.
Le scansioni della regione inguino-scrotale controlaterale (SX) hanno evidenziato il testicolo normale per sede e morfologia. Il volume è ai limiti inf. della norma. L’ecogencità non evidenza alterazioni degne di nota. Non si rileva liquido libero intrascrotale. Assenza comunque di formazioni espansive o lesioni focali intratesticolari. Lo studio flussimetrico della regione funicolare e dell’epididimo evidenzia ectasie venose di modesta entità e dopo manovra di valsava si rileva reflusso caratteristico per un varicocele di II grado.

In pratica mi è stato trovato un varicocele a sinistra dove credevo non ci fosse nulla. Il medico mi ha detto che la pallina che sento nel testicolo destro è stata causata da una subtorsione e che il dolore è causato dall’uso più intenso del destro rispetto al sinistro.
Ovviamente mi ha consigliato di fare un piccolo intervento per eliminare il varicocele a sinistra e fissare il testicolo destro allo scroto.
Vorrei sapere cosa ne pensate in merito e se posso tranquillizzarmi su ciò che ha detto a riguardo.
Mi scuso per il mio linguaggio poco tecnico e professionale e vi ringrazio in anticipo.
Gianluca

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Gentile utente, trovo poco probabile che la "pallina " sia l'esito di una subtorsione . Per il varicocele l'intervento può essere indicato,in caso di alterazione del suo spermiogramma ad almeno 2-3 esami del liquido seminale o di sintomi, quali dolore costante o , molto raramente, inestetismo del complesso venoso dilatato. Per cui prima di procedere a 2 interventi chirurgici, è opportuno approfondire entrambe le indicazioni consultando un urologo o un adrologo. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
no, proprio non ci siamo. Non condivido l'impostazione, la diagnosi ed il trattamento chirurgico proposto dal Collega.
"Pallina"? "Subtorsione"? "correzione chirurgica del varicocele"? Ma che scherziamo. E su quali basi cliniche, laboratoristiche e strumentali certe? No. Direi che dovrebbe consultare un altro Andrologo.
Condivido quanto sostenuto dal Collega LONGHI nella sua risposta.
Ci tenga informati dell’evoluzione del storia clinica, se lo desidera.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#3] dopo  
Utente 506XXX

Iscritto dal 2007
Vi ringrazio per le risposte.
per quanto riguarda il varicocele SX il dolore non è stato mai costante, anzi solo un senso di pesantezza e qualche leggero pizzichio che si è intensificato solo in quest'ultimo periodo. scioccamente, non conoscendo i sintomi del varicocele imputavo ciò a questa misteriosa "pallina" del testicolo DX dove nel frattempo il dolore andava ad intersificarsi. Tuttavia in questi giorni la situazione sembra cambiare: si sta attenuando a destra e percepisco più dolore a sinistra... insomma un caos!
in ogni caso il varicocele e di certo non va a migliorare. Vista la situazione, farò ulteriori analisi per capire cosa sia esattamente la "pallina" ed accertarmi se vale la pena sottopormi a questi interventi. Grazie ancora.
Cordiali saluti.
Gianluca
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
sono d'accordo con la Sua intuizione.
Attendiamo le notizie che vorrà darci in merito ai prossimi controlli clinico-strumentali.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO