Utente 213XXX
Gentili Dottori,
Vorrei sapere quali tecniche si utilizzano per ingrandire il glande, oltre all'acido ialuronico, che comunque vorrei delucidazioni sull' intervento se comporta effetti collaterali nel tempo, se è completamente sicuro e non lasci traccia o malformazioni quando riassorbito.
Ma è caro come intervento?
Ve ne sono altri?
Non soffro di ipersensibilità, ma credo che il glande sia sotto dimensionato al resto...cioè in massima erezione il mio pene misura 16,5 cm in lunghezza...16 cm di grandezza all'inizio 14 cm a metà, e 11 cm il glande...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
le tecnice di ingrandiomento del glande lasciano a desiderare in termini di risultato, l' iniezione di ialuronico da risultati transitori, e quella di silicone granulomi. Poi non vedoi la necessità di intervenire su un pene normale come il suo. Senta un collega dal vivo per conferma.
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta Dott. Cavallini,
ma vorrei avere informazioni un pò più dettagliate sull'iniezione di acido ialuronico, è completaamente sicuro, possono seguire effetti collaterali ecc..
Non è un problema che sia transitorio ma che al termine del riassorbimento non ci siano tracce tipo malformazioni ragrinzimenti...
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Rimaniamo coi piedi ben piantati al suolo.
Ammesso che sia lecito ingrandire un pene normale come il suo, con rifornimenti continui, si valuti allora la liceità di intervento di chirurgia estetica con esperto andrologo ed espèerto psicologo, per non finere in una spirale alla Michael Jackson, defunto per i troppi interventi di chirurgia plastica.
[#4] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta gent. dott.,
come le ripeto il mio pene è normale si ma il glande è sottodimensionato rispetto all'asta e raggiunge uno stato filiforme solo in piena erezione, altrimenti la disparità è evidente...
non si preoccupi che rimango con i piedi per terra, non ho detto che mi precipito in un intervento dopo questo consulto online, ma vorrei semplicemente ampliare l' informazione.
Comunque non sapevo che si effettuassero interventi di chirurgia appositamente per il glande,potrebbe essere più esaustivo...

[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Si effettuavano interventi sul glande ora sono dismessi. Attenzione lei ha dayto notizia interessante che il suo glande "raggiunge uno stato filiforme solo in piena erezione, altrimenti la disparità è evidente", per quello che ne capisco dalle sue parole a pene eretto il glande è piccolo e sgonfio. Attenzione se è così non bisogna toccarlo chirutrgicamente, ma valutare che cosas succede: quasta alterazione è dovuta da un ipertono del sistema neurovegetativo simpatico in cui minfiammazioni silenti dfel tratto urogenitale ovvero ansai profonda possono giocare ruolo importante. Si faccia vedere da collega.