Utente 213XXX
Gentile redazione

Sono uno studente di medicina e volevo chiedere un parere riguardo il quadro clinico di mio padre (65 anni in ABS) che presenta ad oggi una sintomatologia identica alla claudicatio intermittens al 3° stadio secondo Leriche(con dolori anche a riposo),senza tuttavia presentare alcun interessamento vascolare importante (ecocolor doppler e ABI non evidenziano alterazioni)
L' E.O. del polpaccio sx mostra comparativamente al dx un'ipotonia muscolare,ipotermia, assenza di alterazione nella pigmentazione,è tuttavia presente una scarsezza (bilaterale) di annessi cutanei.
La sintomatologia è riferita a carico del polpaccio sx, mentre al dx è riferito soltanto un senso di pesantezza.
Vorrei inoltre sottoporre alla vostra attenzione un'eventuale natura di tipo congenito,dal momento che mio nonno è deceduto successivamente a complicazioni per l'amputazione degli arti inferiori (purtroppo per ovvi motivi non so dirvi con certezza la causa esatta anche se un mio zio parlò di morbo di Buerger,che umilmente mi sentirei di escludere a causa della sua insorgenza precoce)
Inoltre anche a me si è verificato qualche episodio (2 o 3) con sintomatologia di tipo crampiforme senza alcuna associazione a sforzo fisico eccessivo,che si è risolto spontaneamente nell'arco di qualche giorno.
Ritornando alla documentazione in ns possesso

Sono state eseguite altre indagini con esito negativo:

-RMN cervicale,dorsale,lombosacrale:
Nel tratto cervicale: ernie discali postero laterali sx tra C5 e C6, e dx tra C6 e C7;
Nel tratto dorsale: niente di rilevante;
Nel tratto lombosacrale: cono midollare in sede e canale vertebrale di ampiezza conservata;

-TAC lombosacrale: focalità erniaria tra L4 ed L5 note artrosiche diffuse;

-Elettroneuromiografia (VCS,VCM,Onda F):quadro elettroneurografico nella norma a carico dei nervi esplorati (ulnare,peroneali,tibiale)

-Esame emocromocitometrico: valori nella norma

-Quadro protidoelettroforetico e analisi del sangue: valori nella norma

-Esame delle urine: valori nella norma




Ho omesso di riportare gli interi referti per rendere la consultazione più agile,ma ovviamente sono pronto a riportarli sotto vostra richiesta assieme ad eventuali dati anamnestici utili a corredare le ipotesi.
Mi auguro di non aver peccato di presunzione nell'esposizione e confido nella vostra esperienza e disponibilità per avere delucidazioni a riguardo, anche a solo scopo orientativo.
Certo di un positivo riscontro
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Marcello Lorello
24% attività
4% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Secondo me ha problemi posturali che determinano una compressione sciatalgica. Fa attività fisica regolare ?
Necessaria visita clinica attenta e colta.
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
A causa del dolore ad oggi ha ridotto al minimo indispensabile le attività che possano affaticarlo. Precedentemente all'esacerbazione della sintomatologia (circa 6 mesi fa) passeggiava volentieri salvo doversi fermare ogni tanto per "riposare la gamba";ogni tanto utilizzava la bicicletta con la quale peraltro non avvertiva il fastidio.
In proposito alla vostra ipotesi potrebbe essere d'aiuto considerare che ad una rx del bacino si è evidenziata una dismetria delle anche di 6mm.
Eventualmente potrebbe indicarmi se esiste qualche centro in zona (Campania) che possa condurre seriamente queste indagini,dal momento che ormai sono anni che neurochirurghi,fisiatri,ortopedici,chirurghi vascolari e medici di base lo palleggiano tra esami senza giungere ad alcun esito.

La ringrazio per l'attenzione concessa e per la tempestiva e puntuale risposta.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Marcello Lorello
24% attività
4% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Conosco un posturologo serio. Mi telefoni e faccio visitare papà. Continui comunque a consigliare l'uso della bici per non perdere il tono muscolare.
Cordialità