Utente 507XXX
Buongiorno,

una domanda semplice: come muoversi nel mondo della chirurgia estetica?

Sono già stata da due chirurghi diversi che mi hanno combinato un disastro agli occhi: il primo mi aveva fatto un lipo-filling un anno fa per cercare di correggere occhiaie scure, andata malissimo; poi sei mesi dopo un'altro chirurgo mi ha fatto una blefaroplastica per cercare di rimediare il disastro della lipo-filling.

I risultati di questa blefaroplastica sono milgiori rispetto a prima, ma comunque a distanza di sei mesi, le cicatrici sono ancora visibili e la pelle fa fatica ad andare apposto. Ora mi dice che, probabilmente dovrà ritoccare la zona, ma io come posso fidarmi, dopo tutto quello che ho passato? E' da un anno che sono in ballo e sinceramente sono stuffa!

Come si fa a cercare/trovare il chirurgo adatto al caso, che sappia quel che fa ed è leader nel suo campo? (in questo caso, maxillo-facciale) Come si fa ad acertare che un chirurgo sia valido? Perché spesso questi chirurghi hanno dei curriculum strepitosi, ma ho imparato purtroppo sulla mia pelle che non sempre un ottimo curriculum significa che il chirurgo è bravo.
Mi vien voglia di andare a farmi operare all'estero, in Inghilterra o Stati Uniti, perché sembra che in questi paesi seguano di più il paziente....
Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli
36% attività
0% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2005
Gent.le sig.ra
la sua domanda è di una semplicità estrema ma è una di quelle domande semplici, a cui paradossalmente è difficile dare una risposta.. Come muoversi nel mondo della chirurgia estetica? la cosa fondamentale è muoversi, cioè farsi operare solo quando effettivamente c' è necessità.. tutti i medici conoscono benissimo la regola del "primum non nocere", a cui Ippocrate ha dedicato il suo giuramento, che tutti i medici, almeno una volta nella vita hanno pronunciato..
Per quanto riguarda il suo problema nello specifico, Le posso dire che come lei saprà, le cicatrici sono lesioni permanenti, non esiste nulla in grado di eliminarle del tutto..indubbiamente il tempo tende a renderle meno evidenti,specialmente sulla palpebra, che ha una capacità di cicatrizzazione ottimale..ora le chiederei di essere un tantino più precisa, cosa vuol dire che la pelle fatica ad andare a posto? è rimasta pelle in eccesso, per cui il suo chirurgo ritiene opportuno il ritocco? ha eseguito una blefaroplastica inferiore transcongiuntivale o transcutanea? le hanno eliminato le borse adipose? il grasso iniettato nel primo intervento di lipofilling si è riassorbito del tutto?
Mi perdoni le domande, ma è l'unico modo per capire se e come posso aiutarla.

Cordiali saluti

Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli
mlpozzuoli@libero.it
[#2] dopo  
Utente 507XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno,
innanzitutto grazie per la sua risposta.

1)Il grasso iniettato con la lipofilling non si riassorbito, sembrerebbe, quasi per niente... infatti, toccando la pelle sotto gli occhi, lo si può chiaramente sentire, e purtroppo in alcuni punti, anche vedere. Diciamo che da quando ho fatto questo intervento, l'aspetto del grasso sotto la pelle non è cambiato molto.

2)Ho fatto una blefaroplastica transcutanea, e mi ha eliminato del grasso dalle borse adipose per creare un "solco" da poter nascondere l'errore del grasso iniettato in superficie (con la lipofilling). Il problema è che nelle palpebre inferiori, l'incisione è stato fatto in basso, cioè non lungo la linea delle ciglia, ma almeno 5 millimetri sotto. Queste cicatrici sono ancora visibili perché la pelle, a mio parere, è in eccesso, causando un leggero gonfiore o sporgenza, sopratutto quando sorrido, ecc., ma comunque è anche visibile senza che faccia alcuna espressione. Il chirurgo continua a sostenere che andrà apposto, ma io mi vedo e so che sono così da 3 mesi ormai (sono a sei mesi dalla blefaroplastica, e 1 anno dalla lipofilling).

Invece nelle palpebre superiori, ai lati, verso l'esterno degli occhi, sono rimaste due righe rosse di cicatrici che non danno segni di andare apposto - infatti il chirugo ha detto che probabilmente andrebbe ritoccata questa zona, ma io gli ho espressamente detto che va ritocato TUTTO!

Io sono molto contenta della forma degli occhi (che è rimasta pressoché uguale), è tutto quello che ci sta attorno che mi turba.

Se vuole le mando delle foto degli occhi per email, così può vedere meglio il problema.

Grazie

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli
36% attività
0% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2005
Ritengo che vedere una sua foto sarebbe la cosa ideale.
Cordiali saluti