Utente 214XXX
Cortesi medici sono un ragazzo di 28 anni e 6 anni fa ho avuto uno pneumotorace spontaneo sinistro che non è stato facile risolvere (27 giorni di ospedale ed intervento di pleurodesi con talcaggio). Dopo 4 anni ho avuto uno pneumomediastino risolto facilmente con riposo assoluto. Dopo questi due episodi ho eseguito una TAC dalla quale è stato possibile osservare la presenza di numerose Blebs sparse in entrambi i polmoni, compreso quello operato.
Un mese fa mi è venuto uno pneumotorace spontaneo destro che è stato del tutto asintomatico. Me ne sono accorto perché quando saltavo sentivo "saltare" qualcosa nella parte destra del torace, quindi ho deciso di rivolgermi al mio medico e fare una radiografia dalla quale si è potuto notare che 2/3 del polmone era collassato. Martedì 14 giugno mi sono sottoposto ad un intervento di "resezione dell'apice polmonare e pleurodesi con talcaggio. Dopo l'operazione la mia degenza in ospedale si è prolungata a causa di una perdita aerea persistente. Dal momento che quest'ultima continuava i medici hanno ritenuto di sottopormi a due pleurodesi utilizzando 50 ml di sangue prelevato dal mio braccio e inserito attraverso il drenaggio nella mia pleura.
Dopo 12 giorni dall'intervento sono stato dimesso ed il 5 luglio scorso sono andato alla visita di controllo/rimozione punti. Ho detto ai medici che a volte sento dei crepitii alla base del polmone operato e nella zona laterale, soprattutto la sera. Tali crepitii non sono continui ma quando sono presenti sono fastidiosi in quanto ho una percezione marcata dei movimenti respiratori. I medici mi hanno detto che è una mia sensazione e dopo auscultazione mi hanno detto che va tutto bene. La radiografia di controllo è fissata per il 2 agosto ma sono un po' preoccupato per i sintomi che vi ho descritto. Cosa possono essere tali crepitii? Cosa ritenete sia meglio fare? Aspettare la radiografia di controllo o rivolgermi al mio pneumologo ed eventualmente anticipare la radiografia? Sono anche un po' preoccupato per il numero elevato di radiografie a cui sono stato sottoposto in questo mese (esame ripetuto 6/7 volte in ispiro, espiro e laterale)e non vorrei esagerare.
Grazie mille per l'attenzione, spero di essere stato preciso nel descrivere la mia situazione.
Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Queste sensazioni sono molto frequenti e sono dovute al fatto che il polmone presenta delle aderenze con la pleura.
Stia tranquillo.
[#2] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio dottore per la sua celere risposta. Mettendo la mano sul lato destro del torace sento proprio come se ci fosse qualcosa che sfrega e talvolta anche degli scricchiolii facilmente percepibili. Li ho fatti sentire anche ai miei conoscenti facendo appoggiare la mano sul torace ed hanno anche loro sentito questo sfregare e sono rimasti impressionati. Spero che tali sintomi vadano a diminuire con il tempo perché sono davvero fastidiosi.
Cordiali saluti.