Utente 204XXX
Salve,
Sono una ragazza di 25 anni ho già scritto nella sezione nefrologia, in quanto avevo avuto per due mesi un fastidio- dolore costante al fianco sinistro che si estendeva alla cresta iliaca anche nella zona del tratto lombare. Era risultato dopo una prima ecografia al rene sinistro un calcolo di 5 mm, successivamente (dopo un mese circa) ho effettuato una visita da un nefrologo con annessa rx fianco e ecografia (ambo i reni- vescica e annessi) da cui è emerso che il piccolo calcolo non c'era più. Sto bene per un pò di tempo, ora rimettendo dei jeans un pò stretti ho di nuovo il fastidio(non più permanente ma solo quando metti i jeans o sto molto tempo seduta), premetto che soffro di colon irritabile diagnosticato dopo qualche esame per escludere altro dal gastroenterologo dato che avevo episodi di diarrea. (Non ho effettuato solo il breath test e credo proprio di avere un'intolleranza ai latticini in quanto ogni volta che li mangio ho episodi di diarrea).
Ora è possible che questo dolore sia riferibile al colon?i jeans stretti possono influire..che esami posso fare per vederci chiaro? ora brancolo un pò nel buio avevo anche pensato a un fatto posturale data la mia postura pessima durante lo studio.
Mi scuso per le mille domande e se non sono stata chiarissia nella localizzazione del fastidio..ma in realtà coinvolge fianco e fossa iliaca-parte lomabare e mi tira la fascia laterale.
Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non credo che si possano dare indicazioni tramite Internet senza una visita anche se da quanto leggo è più probabile un problema funzionale che non giustific alcun allarme.
Il dolore è disturbo troppo aspecifico per poterlo interpretare a distanza.
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta, sono consapevole che senza una visita è impossibile infatti se fosse possibile volevo un'indicazione sul tipo di visita-esame da effettuare. Devo rivolgermi di nuovo ad un gastroenterologo, fare un'ecografia specifica, Oppure indagare a livello di postura.
La ringrazio di nuovo
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Come primo approccio consulterei il curante che dopo la visita potrebbe richiedere un approfondimento specialistico.