Login | Registrati | Recupera password
0/0

Esopral

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011

    Esopral

    Salve, sto assumendo esopral una volta al giorno da 40 mg, da un mese, per un problema di reflusso (dormendo mi torna su l'acido).
    Vorrei chiedere, ci sono effetti collaterali usando esopral?
    inoltre mi chiedevo per quanto tempo dovro usarlo prima di smettere di risvegliarmi con l'acido in bocca e la lingua bianca.
    Grazie



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 3254 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    La terapia può essere presa a lungo termine in tutta tranquillità. Per quanto riguarda la durata questo dipende dai sintomi. Se dopo un ciclo, in media di 45-60 giorni, non ha più sintomi smettendo il farmaco allora può fare a meno della terapia. Se invece i sintomi da reflusso si ripresentano deve allora continuare con la minima dose di farmaco per non accusare disturbi.

    Cordiali saluti


    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Grazie, quindi dovrei continuare la dose per tutta la vita, prendendo una compressa da 40 mg al giorno.

    Qualora smettendo il farmaco dovessi ricominciare a tornare su l'acido, potrei provare un altra cura che sia definitiva, oppure l'unica strada e' l'esopral giornaliero??

    Avrei un ultima curiosità: purtroppo, questo disturbo lo ho almeno da 5 anni, e solo di recente me ne sono accorto, nel senso che prima lo reputavo una cosa normale e non ci badavo, fino a quando il mio medico di base mi ha fatto notare la lingua bianca. Il dubbio e': in questi 5 anni, questa continua risalita di acido può avermi creato danni come la corrosione dell'esofago o della gola, o della lingua?

    grazie



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 3254 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Sicuramente ha già fatto la gastroscopia, mi può trascrivere il referto ?

    In allegato troverà un mio articolo sulle opzioni per curare il reflusso gastroesofageo:


    http://www.medicitalia.it/minforma/Chirurgia-dell-apparato-digerente/95


    A presto.


    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    No mi spiace, non ho fatto la gastroscopia, il medico ha detto di farla solo dopo l'esopral se non dovesse funzionare



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 3254 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    A questo punto se smette il farmaco e ritornano i disturbi dovrà fare la gastroscopia e si deciderà il da farsi.

    saluti


    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  7. #7
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    D'accordo ho letto l'articolo.
    Scusi ma vorrei farle una domanda:
    io a casa ho un gatto, e ho sentito dire che i peli degli animali se vanno a finire nello stomaco possono creare delle palle di pelo nello stomaco che devono essere rimosse chirurgicamente. Ora io sto attento a tenere il gatto lontano da tavola quando mangiamo visto che lui in particolare perde tanto pelo, ma comunque questi si alzano e vanno in giro per casa, c'e il rischio reale di un accumulo di peli nello stomaco o no? e anche se vi fosse, questi vengono sciolti dall'acido o comunque espulsi tramite feci, non essendoci quindi problemi di accumuli nello stomaco?
    grazie



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 3254 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Ma sta scherzando ? Questo succede solo se i peli li mangia e..... tanto ! (la patologia viene definita "tricobezoario").

    Tranquilla.


    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  9. #9
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    perfetto allora grazie



  10. #10
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    D'accordo la ringrazio, mi scusi ma avrei un ultimo dubbio, ho chiesto anche in un altro posto ma nessuno mi sa rispondere.
    Io cucino spesso la carne alla griglia, e trovo sulla carne che a volte viene un pò bruciacchiata, cioe' si forma del nero, e altre volte ci trovo sopra in piccole quantita delle particelle nere, che penso provengano dalla piastra.
    E' vero che possono essere cancerogene e sono assolutamente da evitare, o posso stare tranquillo?



  11. #11
    Indice di partecipazione al sito: 3254 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Se possibile è bene evitare di mangiare quelle particelle nere che possono essere cancerogene. Ciò non significa che sia quella la causa del cancro .....

    Saluti


    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  12. #12
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    ho capito, invece le striscie nere che si formano dalla piastra sono cancerogene o no?

    inoltre chiedo: come faccio a non mangiare le piccole particelle? ho notato che anche dopo 20 giorni che uso la piastra si formano...



  13. #13
    Indice di partecipazione al sito: 3254 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Le particelle nere sulla piastra sono il risultato della combustione della carne. Possibilmente vanno eliminate dalla carne prima di mangiarla e la piastra va sempre pulita dopo l'uso.




    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  14. #14
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    ok la ringrazio per l'aiuto



  15. #15
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Dottore avrei bisogno di un ultimo consiglio: fra 3 giorni sono 60 giorni che prendo esopral. I sintomi sono quasi spariti... mi consiglia di fare un altro mese di cura?



  16. #16
    Indice di partecipazione al sito: 3254 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Potrebbe ridurre la dose e vedere la risposta per altri 15-20 gg. Se non ha sintomi è corretto sospendere il farmaco.

    Condivida quanto detto con il suo medico.



    Saluti


    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  17. #17
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Allora per quel che riguarda il mio medico mi ha detto che avrei dovuto continuare per almeno un altro mese, e dopo sarei dovuto stare da lui. Non ha accennato ad alcuna diminuzione della quantità, sempre due scatole da 14 compresse ciascuna da 40 mg



  18. #18
    Indice di partecipazione al sito: 3254 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Ma se è stata già dal suo medico ed ha avuto la risposta che motivo c'era di chiedermi la stessa cosa ?

    Segua i consigli del suo medico....

    Cordiali saluti


    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  19. #19
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Salve, mi sono rivolto a lei perche' il mio medico e' partito e per tutto agosto non c'e' purtroppo, comunque avrei altri due dubbi spero possa aiutarmi:

    se non dovessi fare questa eventuale terapia di mantenimento e smettere di prendere il farmaco, i progressi fatti in questi due mesi sparirebbero? perche' non mi andrebbe di prendere una pillola per tutta la vita ogni mattina....

    In ogni caso ok devo seguire i consigli del mio medico, ma come le ho detto dopo 60 giorni 40 mg di risultati se ne sono visti ben pochi.... la lingua e' sempre bianca ogni mattina, non ho notato nessun miglioramento.



  20. #20
    Indice di partecipazione al sito: 3254 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Il suo medico le ha prescritto una terapia a 40 mg per cui credo che debba seguire i suoi consigli. Saluti


    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.


Discussioni Simili

  1. Esame endoscopico
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08/07/2011, 14:17
  2. Il dolore allo stomaco mi rimase
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 07/07/2011, 20:34
  3. Diarrea frequente e aria nella pancia
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07/07/2011, 15:09
  4. Mal di stomaco e dolore allo sterno
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 05/07/2011, 18:21
  5. Fango colicisti (durante la terapia)
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04/07/2011, 18:25
ultima modifica:  14/04/2014 - 0,20        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896