Utente 158XXX
buonasera gentili medici,vorrei chiervi informazioni riguardo un intervento,mia zia di 63 anni deve sottoporsi a sostituzione valvola mitralica con valvola meccanica poichè ha una stenosi acuta con fibrillazione atriale (dovuta a febbri reumatiche da piccola) inoltre dalle analisi del sangue fatte pochi giorni fa risultano le funzionalità epatiche un pochino alterate,vorrei sapere che possibilità ci sono concretamente che mia zia dopo l intervento sviluppi un endocardite batterica ,quali sono i fattori reali che fanno si che una persona dopo l intervento contragga l infezione mentre un altra no?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
fortunatamente l'endocardite infettiva è una complicanza seria ma assolutamente rara in caso di interventi cardiochirurgici ed in genere colpisce soggetti defedati, immunodepressi e spesso soggetti a più procedure endoscopiche/chirurgiche.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
per soggetti a più procedure endoscopiche/chirurgiche intende persone che hanno avuto o hanno in corso malattie putrefattive del tratto gastro intestinale?grazie ancora
[#3] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
Parlando di numeri, i soggetti con protesi valvolari meccaniche sono quelli a più alto rischio di endocardite infettiva. La probabilità in questi soggetti è 1 caso di endocardite ogni 100.000 batteriemie. In altre parole se un ceppo di batteri entra nel sangue (normalemnte sterile) il soggetto ha lo 0.001% di probabilità di avere un'endocardite. è una percentuale bassissima, ache se si deve tener presente che un batterio può entrare da una ferita in bocca, sulla pelle o nell'intestino piuttosto che dalla vescica.
Chiaramente un momento chiave è la procedura chirurgica: infezioni della ferita, o una contaminazione durante le procedure sono elementi di alto rischio di sviluppare endocardite.