Utente 198XXX
salve dottore scrivo x maio marito,lui ha 32 anni e da 6 mesi soffre di ansia e stress x motivi di lavoro e famiglia da 6 mesi a questa parte ha fatto varie visite ed è andato al pronto soccorso molte volte.le visite che ha fatto sono,ecodoppler,tac cranica,visita neurologica,visita orecchie e occhi,esami del sangue,elettrocardiogramma tante volte ecografia al cuore e reni e sono tutti nella norma poi ha fatto i raggi alla cervicale e ha un pò di artrosi cervicale.poi ha fatto anche l'holter x24 ore battito veloce bpm148. min.61 media 90.di notte media di 75bpm e durante il giorno dai75 ai100 con picchi di 120-130.epoi c'è scritto rara extrasistolia ventricolare. e rara extrasistolia sopraventricolare ma il suo medico ha detto che va tutto bene.da circa 2 mesi ha la pressione alta da 110 a 170.ha fatto un day hospital da cui nn è risultato niente e fino a 5 giorni fa ha preso NORVASC5 mg e ha sempre avuto la pressione giusta.da 5 giorni che nn prende oil farmaco la pressione rimane sempre buona.il farmaco gli hanno detto di cambiarlo xkè aumenta i battiti che da circa 2 mesi va dai 80-85 ai 100 maggiorparte rimane intorno ai 100 con picchi di 105-110.fuma 1 pacchetto al giorno di sigarette però la mia paura è che anche se nn sta prendendo più medicine x la pressione,i battiti rimangono intorno ai 100.cmq x ansia prende XNAX e PROTIADEN.da un mese che sta prendendo PROTIADEN nn ha più i sintomi che aveva prima e quindi nn sta andando più al pronto soccorso ma è sempre preoccupato x i battiti accellerati.nn fa niente tutto il giorno e sta tutto il giorno a casa.prima faceva il murature e lavorava pure 10 ore al giorno e nn ha mai avuto niente tranne un pò d'ansia.sono preoccupata x lui xkè nn riesce più a fare niente ed ha perso anche il lavoro. per colpa di tutti questi disturbi adesso nn sta cercando neanche altro xkè è sempre preoccupato.il nostro medico dice che va tutto bene ma deve cambiare stile di vita.io sono una neomamma e sono preoccupata x mio marito e nn so più cosa fare sarebbe meglio fare qualche altro controllo o può essere solo lo stress?mi scusi x la lunghezza ma nn so più a chi rivolgermi.cordiali saluti Maria.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che suo marito vada curato, e bene.
Essendo tachicardico il Norvasc non è il farmaco adatto, mentre un beta bloccante lo sarebbe. Ne parli con il suo curante.
Tenga presente che se continua a fumar m 20 sigarette al di non c' è farmaco che lo protegga.
La gente ceca rimedi ma non intende cessare le proprie abitudini assurde.
In questo caso il rischio di infarto , di ictus o di cancro è molto elevato.
Il fatto che sia padre dovrebbe re sponsabilizzarlo.
Comprendo che abbia problemi di lavoro, ma non è uccidendosi che li potrà risolvere ed essere utile alla propria famiglia
Cordialità
Cecchini
Www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
gentile dottore,grazie x la celere risposta,quindi secondo lei è solo un problema di stress e di fumo e cambiara la medicina e quindi è inutile fare altri esami?prima fumava 2 pacchetti al giornoi ora sta diminuendo poco alla volta,cmq ora ne fuma una quindicina e gli sto dietro io x cercare di farlo smettere.grazie Maria
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Deve smettere del tutto e cambiare farmaco. Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
grazie mille x le sue risposte e la sua disponibilità,cercherò di farlo smettere completamente.arrivederci.