Utente 214XXX
BUONGIORNO
HO APPENA EFFETTUATO UN CONCORSO NELLA POLIZIA PENITENZIARIA E SONO STATO SCARTATO PER IL MIO VISUS CHE NON RAGGIUNGE I PARAMETRI RICHIESTI, PERO' MI HANNO CONSIGLIATO L'OCULISTA STESSO DI FARE RICORSO E DI FARMI L'OPERAZIONE CON IL LASER, MA UNA VOLTA EFFETTUATA QUESTA OPERAZIONE SARA' NECESSARIO PORTARE UN CERTIFICATO MEDICO CHE ATTESTI LA GUARIGIONE E IL RECUPERO DEL VISUS? DEVE ESSERE DEL SSN O ANCHE PRIVATO?

GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE
SALUTI GIUSEPPE
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
caro Giuseppe,
esegua con serenità la chirurgia rifrattiva,
non è importante la certificazione , ma che LEI veda
bene e che non abbia cicatrici sulla cornea (HAZE).
in bocca al lupo
[#2] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
ho chiesto ai medici della Polizia Penitenziaria
può eseguire chirurgia rifrattiva.
gradi bene il suo bando di concorso.
[#3] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
NEL BANDO COME REQUISITI CE' SCRITTO QUESTO:

3) senso cromatico e luminoso normale, campo visivo normale, visione notturna sufficiente, visione binoculare e stereoscopica sufficiente. Non sono ammesse correzioni chirurgiche delle ametropie;
4) visus naturale non inferiore a 12/10 complessivi quale somma del visus dei due occhi con non meno di 5/10 nell’occhio che vede meno;

L'UNICO DUBBIO CHE RESTA E' IL CERTIFICATO DELL'OCULISTA DEL SSN NON NE' PARLA DA NESSUNA PARTE, E NON SO' COSA MI DEVO FAR SCRIVERE E POI L'OPERAZIONE LA FACCIO PRIVATA.

LA RINGRAZIO ANCORA SALUTI GIUSEPPE