Utente 187XXX
Vorrei un parere se possibile.
Ho appena smesso di assumere la pillola per vari motivi, ed io ed il mio compagno (26 anni) abbiamo dunque ripreso ad usare il preservativo, affrontando alcune problematiche che avevano perso d'importanza in questi mesi con l'uso, appunto, del contraccettivo ormonale.
Ha infatti qualche difficoltà col preservativo. Gli risulta scomodo, in quanto quando il pene è eretto lo riesce a scoprire completamente solo se la pelle viene tirata verso il basso manualmente, e di conseguenza il preservativo segue le forme delle pelle molle e va ad inserirsi anche tra il glande e la pelle. Oltre a dargli fastidio, diventa anche un rischio perchè durante il rapporto, come è già successo, risulta molto facile che si sfili il condom.
Spesso ha infatti difficoltà a mantenere buona l'erezione (problema riscontrato solo col preservativo), e la voglia facilmente va scemando coi rapporti lunghi per i motivi suddetti.
Ci siamo dunque un po' informati a riguardo cercando pareri in internet (primo approccio, l'idea è comunque di chiedere un consulto medico), ed abbiamo ipotizzato che potrebbe essere fimosi non serrata.
Potrebbe essere? O si è in presenza di tale patologia solamente se non si riesce a scoprire il glande neanche manualmente?

(Due tre anni fa un andrologo gli ha consigliato una frenuloctomia parziale in quanto il sesso orale gli provocava dolore e sentiva poco durante il rapporto. Grazie ad essa sente più piacere durante il rapporto, ma il sesso orale persiste a fargli ancora male alcune volte.)

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

da quello che ci racconta è difficile confermare se c'è una fimosi non serrata od un frenulo corto.

Bisogna indirizzare il suo ragazzo verso un esperto andrologo.

Nel frattempo, ulteriori informazioni può trovarle anche nell'approfondimento del collega Maio:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42220 ;

infine, se desidera altre notizie su eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la veloce risposta!
Purtroppo il primo link non riesco a visualizzarlo: Risorsa non disponibile: errore nel link, notizia inesistente oppure cancellata.

A prescindere dunque mi conferma che potrebbe essere fimosi non serrata anche se è possibile scoprire completamente il glande manualmente?

Di nuovo grazie
[#3] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2011
Un'ulteriore domanda: essendo già stato da due specialisti in passato a cui il mio compagno non ha chiesto delucidazioni non essendosi mai posto interrogativi riguardo a questa problematica, in cosa consisterebbe la visita dato che non hanno riscontrato anormalità?
Ovvero, giacchè il problema si riscontra col pene eretto, nel caso dovrebbe essere in tale condizione durante la visita? o in cosa potrebbe consistere la stessa?
Consigli ulteriori per giungere preparati alla visita?

Grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

alla visita il suo ragazzo deve semplicemente ripetere allo specialista quello che ha scritto a noi e questo, più la valutazione clinica in diretta, potrebbero essere i dati clinici sufficiente ad decidere una eventuale correzione chirurgica.

Ancora un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2011
Va bene, la ringrazio nuovamente.

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta la valutazione poi, se lo desidera, ci aggiorni.