Utente 204XXX
Salve a tutti, saro' breve. Il 24 aprile ho avuto un incidente in moto e ho riportato una frattura composta della tibia subito sotto il ginocchio un'altra esposta sempre della tibia circa 10 centimetri sopra il piede e una frattura del perone propio sotto il ginocchio che ha portato la paralisi dello SPE per ora.il 2 maggio sono stato operato mettendo un fissatore esterno e dopo una settimana sono stato dimesso.Dopo un mese mi operano di nuovo per mettere altre 2 viti al fissatore perche dicono che l'osso non e' in asse e quindi non puo sanare..Dopo circa un mese e mezzo dalla seconda operazione la settimana prossima mi devono operare per mettere una placca sull'osso perche non c'e alcun segno che stia sanando..la mia domanda e' non fanno mica male tutte queste anestesie lombari? ne ho fatte 2 a distanza di un mese e un'altra la devo fare la settimana prossima e dire che a distanza di un mese sento ancora che fa male un pochino. Grazie per le risposte e spero di essere stato breve.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, in linea di massima non esiste alcun problema nell'essere sottoposto ad anestesie ravvicinate "lombari" e non, se necessario come nel suo caso.
Parli comunque col suo anestesista del fastidio che prova dopo l'ultima anestesia, lui dopo averla visitata potrà consigliarla ed anche decidere eventualmente per un altro tipo di procedura anestesiologica. Spero di averla aiutata chiarendo i suoi dubbi.
Cordiali saluti ed auguri.
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
buonasera e grazie mille per la sua risposta.La settimana scorsa sono stato in ospedale per la medicazione e ne ho parlato al medico che mi ha operato, ma senza neanche visitarmi mi ha detto che ora passa. Per altri tipi di anestesia e' sconsigliato in quanto io soffro di favismo. provero' a parlare con l'anestesista..grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, si certamente di questa problematica deve parlare solo e soltanto con l'anestesista. Il chirurgo, pur bravissimo, non è titolato ad esprimere giudizi in merito al suo specifico problema anestesiologico, e con questo mi riferisco anche al Favismo.
Cordiali saluti e di nuovo auguri.