Utente 215XXX
diabetica da più di venti anni trattata con pasticche che hanno danneggiato i reni, da 2 anni sono passata ad insulina (30 dosi al dì di apidra e 31 serali di lantus) in corrispondenza di un intervento per tumore al colon. qualche mese dopo l'intervento (ancora avevo la stomia) mi è sopraggiunto un blocco renale e mi hanno attaccato alla macchina per dialisi 1 volta.Successivamente ho effettuato visita dal nefrologo che però mi ha diagnosticato una modesta insufficienza renale. Da quel momento sono stata presa in cura dalla nefrologia avendo riscontrato altri problemi ematici una volta al mese faccio le analisi e dopo le analisi sempre un'iniezione di mircera. Da qualche mese mi hanno proposto la dieta aproteica che stò seguendo da maggio. Ho 74 anni ed ho sempre avuto problemi di peso nonostante anche 1 intervento, quest'inverno sono stata molto malata per cui non sono uscita per circa 5-6 mesi ed anche adesso esco pochissimo e cammino poco e male anche perchè ho affanno e dolori alle gambe; a maggio già pesavo tantissimo (100 kg) ma oggi 18 luglio peso 109 kg. Mi hanno detto che è colpa della dieta aproteica ho provato a domandare se questa dieta può essere diminuita (con mio grande problema dato che ho sempre fame ma mi rendo conto che se non dimagrisco "ci lascio le penne") ma mi dicono che non si può mangiare troppo posco perchè sennò la situazione dei reni si aggrava e l'unico modo è fare movimento...non riescono a capire che per me è molto difficile ora in queste condizioni fare movimento e non credo che 20 minuti di passeggiata al giorno possano risolvere i miei grossi problemi di peso. Sono alta 157 per 109 kg e la dieta all'incirca è questa: mattina caffè con un cucchiaio di latte e 2 fette aproteiche. Pranzo 60 gr pasta aproteica o riso e 60 gr carne o 100 gr pesce e 40 gr pane aproteico e verdura. Cena più o meno uguale anche se io a volte cerco di evitare la pasta. Non mi sembra tantissimo ma sinceramente non sò più proprio come risolvere i miei problemi. Vi prego tantissimo di potermi trovare una soluzione nella dieta o anche in qualcosa da poter assumere per cercare di attivare il metabolismo...e poi vorrei sapere è vero che io devo in tutti i modi mangiare la pasta ed il pane aproteici sempre ed in quelle quantità sennò creo danno ai reni?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non è possibile per noi variare la prescrizione dietetica dei suoi curanti.
Certo la dieta ipoproteica tradizionale è ipercalorica, ma sono possibili aggiustamenti per le calorie in persone che soffrono di obesità.
Altre considerazioni non è possibili farne: non conosciamo nemmeno l'entità della sua disfunzione renale.
[#2] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Gent.mo Dott. Mangione, purtroppo non conosco precisamente i valori dei miei analisi dato che vengono eseguiti direttamente in reparto e non mi vengono consegnati. Tuttavia mi è stato detto che 2 anni fa si trattava di un'insufficienza lieve mentre adesso si è cronicizzata. Capisco che per voi non è possibile variare la dieta però io volevo, se possibile, sapere principalmente 2 cose: gli alimenti aproteici sono tutti uguali come calorie o esiistono anche quelli con minor contenuto calorico, mi hanno detto in reparto che la pasta aproteica ha il doppio delle calorie di quella normale, è così per tutte le paste aproteiche oppure ci sono anche tipi meno calorici? E poi, riducendo la dieta o privilegiando la verdura ed evitando pane e pasta è vero che i reni si danneggiano ulteriormente? Mi scuso ancora per le poche informazioni fornite ma magari potrete rispondere a queste 2 domande di carattere generale.
Cordiali saluti e ringraziamenti