Utente 215XXX
Salve a tutti,girando sulla rete ho visto questo sito e cosi ho deciso di iscrivermi per esporre il mio problema..premetto che ho soltanto 18 anni e ho difficoltà a parlarne..da un mesetto a questa parte ho notato il rimpicciolimento inizialmente dei testicoli e poi dopo del pene e di conseguenza fastidi all'uretra nell'urinare..preoccupato ho chiesto al medico di famiglia che sapendo la mia situazione passata(morbo di crohn in remissione,ma attualmete con lieve attività della malattia)mi ha detto che questo mio problema è dovuto alla mia malattia e quindi di conseguenza al forte stress acccumulato a causa della scuola e al cattivo stile di vita che conduco(fumo di sigaretta,poche ore di sonno e appunto forte stress)..volevo sapere se quello che dice il mio medico di base sia fattibile..se è veramnte un problema psicologico o è qualcosa di preoccupante,perchè come potete ben immaginare per un ragazzo soprattutto della mia età è abbastanza deprimente vedere il proprio apparato diventare da un giorno all'altro più piccolo..vorrei spiegeare più nei dettagli il corso di questi fastidi:ho notato che il rimpicciolimento è successo così da un giorno all'altro e che i fastidi nell'urinare erano frequenti..l'urina aveva un odore abbastanza forte,a volte di colore molto scuro,quasi arancione e a volte trasparente o giallina ma il getto credo sia normale ma che comunque ci mette un pò più del normale ad uscire..dopo 2 o 3 giorni di questi stessi episodi ho sentito un fastidio ai testicoli come se avessi gli slip stretti e un fastidio al glande come se mi entrasse un ago ..dopo qualche giorno che ero con i miei amici ad una festa ho sentito dei dolori addominali insopportabili e il tempo di tornare a casa che ho vomitato tutto ciò che ho mangiato..sono riandato al dottore la mattina mi ha prescritto l'urinocultura dopo avermi controllato pene e testicoli che secondo lui erano a posto,dopo una settimana sperando che tutto tornasse normale sono riandato al medico e portandogli i risultati dell'urinocultura(negativi) mi ha ridetto che quindi è un problema di stress e psicologico il fatto del rimpicciolimento e che nn è nulla di preoccupante..ma la mia preoccupazione è abbastanza grande perchè negli ultimi giorni ho fastidio nella zona del pube anche dopo l'eiaculazione e l'erezione non è mai completa e tutti gli stimoli anche visivi non permettono ad una erezione spontanea..cerco qualcuno che sappia dirmi cosa dovrei fare e perchè no anche qualcuno che saqppia tranquillizzarmi su questo fatto..grazie in anticipo per le risposte che sicuramente saprete darmi...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,in alcuna maniera l'apparato genitale si ripicciolisce a seguito di una malattia,stile di vita,problemi psicologici etc..Segua i consigli di uno specialista che verifichera' l'avvenuto sviluppo somato/genitale, consigliandole,tralaltro,di eseguire uno spermiogramma.
Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

i genitali ed altre parti del corpo non possono assolutamente rimpicciolirsi, stia tranquillo.
Il fatto di avere il morbo di Crohn potrebbe innescare alcuni sintomi che possono coinvolgere la vescica, le vescicole seminali...
Segua le indicazioni del suo curante e si faccia seguire da un andrologo
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per le risposte seguirò i consigli,ma quello che ancora non mi è chiaro è da cosa deriva il fatto del rimpicciolimento..grazie in anticipo