Utente 215XXX
Buongiorno! Sono un ragazzo di 19 anni. Vi pongo la mia situazione: sono stato operato ieri per una cisti sacrococcigea recidiva (con il metodo chiuso, mentre la prima volta quattro anni fa fui operato col metodo aperto). In entrambi i casi sotto anestesia locale e dimesso poche ore dopo l'intervento. La prima volta non ricordo di aver avuto problemi di ritenzione urinaria (ma potrei sbagliarmi perché le infermiere non mi chiesero di urinare prima di dimettermi e quindi probabilmente anche avessi avuto della ritenzione non mi allarmai). Stavolta invece le infermiere mi hanno chiesto di urinare, ma anche se non sono riuscito un'ora e mezza dopo l'intervento, avendo già la lettera per le dimissioni, mi hanno dimesso raccomandandomi che se non fossi riuscito ad urinare entro sera (sono stato operato alle 13:30) di richiamare. Io poi ho bevuto tanta acqua e alle 18:30 ho urinato anche se non abbondantemente. Poi anche prima di andare a letto ho urinato una media quantità, diciamo che ho la sensazione di non svuotare completamente la vescica. Mi sono dunque informato anche su internet e ho appreso del problema della ritenzione urinaria post anestesia...ora la mia domanda è questa: sto prendendo (e prendevo anche prima dell'intervento) tachipirina 1000 mg anche tre volte al giorno e sempre tre volte al giorno anche l'augmenting 0,875 mg. Posso permettermi di aspettare qualche giorno prima di andare a farmi vedere, può eventualmente passare spontaneamente questo sintomo attendendo qualche giorno? Rischio qualcosa di grave ad aspettare comunque qualche giorno in quanto faccio fatica a muovermi con la medicazione. Se poi non dovesse passare l'unico rimedio è il catetere vescicale? Ho un'enorme paura del dolore che proverei col catetere che ho già provato da piccolo. Molte grazie!! Buongiorno!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, lei riferisce di essere stato operato in A. Locale, quindi non dovrebbero esserci problemi di ritenzione urinaria. Questa manifestazione è il più delle volte legata alla esecuzione di una Anestesia spinale, ma si risolve rapidamente dopo le primissime ore, anche se qualche volta necessita dello svuotamento della vescica se c'è dolore da globo vescicale. Non mi sembra il suo caso.
Lei mi pare che abbia urinato anche se non lo ha fatto a comando quando lo hanno chiesto le infermiere, ma poteva avere la vescica vuota. Se ora ha la sensazione di non svuotare bene la vescica non credo che dipenda dalla anestesia locale, ma potrebbe fare fatica per la medicazione o il dolore (ne ha?). I farmaci che ci dice di prendere sono la prescrizione postoperatoria? Se si li deve prendere sicuramente, ma non ho ben compreso perchè ce ne parla in relazione alla sensazione di non svuotare la vescica! Si faccia vedere solo se il disturbo persiste, ha bruciore urinario, o ha dolore pelvico, altrimenti vada regolarmente al controllo postoperatorio.
Cordiali saluti