Utente 177XXX
Gentile dottore,
ieri sono stata operata per rimuovere una fistole sacro coccigea che mi sono accorta di avere dopo un ascesso avvenuto alla ciste il 28 di settembre del 2010. Alla dimissione di questa mattina mi è stato detto di prendere per 5 giorni gli antibiotici cefixoral 400 mg; Quello che vorrei sapere è per prima cosa gli antibiotici servono per guarire un infezione che potrei avere oppure per prevenirla?seconda cosa dato che mi hanno operato con chiusura della zona con dei punti,dovrò fare qualche pulizia nella zona quando sono a casa o devo lasciarla stare fino alla prossima visita che è stata programmata per questo lunedì?
la ringrazio anticipatamente per la sua attenzione,
cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Credo per prevenirla.
No, in genere meno si tocca e meglio è.
[#2] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
La copertura con antibiotici è la routine nel postoperatorio,soprattutto per interventi in zone facilmente contaminabili come quella sarococcigea.
Le ferite recenti è meglio non toccarle tranne in presenza di medicazioni intrise di secrezione(anche se solo sieroematica)che le inumidiscono facendo perdere l'impermeabilità e quindi l'effetto barriera.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimi dottori,
vi ringrazio ancora per la vostra disponibilità nel darmi le informazioni inoltre vorrei chiedervi un altro consulto: sono passati 14 giorni dall'operazione per togliere la fistola ed oggi ho fatto la mia medicazione e mi hanno tolto i due punti su quattro che avevo; il chirurgo mi ha detto che la parte superiore si sta richiudendo bene però ha lasciato due punti che sono più all'interno vicino l'ano ma quello che vorrei sapere è, dato che il dottore mi ha detto che si è aperto un pochino l'ultimo punto e perde un po', quindi vuol dire che può essere una recidiva di fistola o è solamente questione che la zona è poco asciutta e quindi ci vuole una guarigione piu lunga?
cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
L'angolo inferiore della ferita,è sempre più umido per due motivi.Il primo è la posizione nella parte profonda della piega glutea(minore traspirazione),il secondo è che l'eventuale pesenza di secrezione(siero non necessariamente pus)si raccogle nella parte più declive.Tendono pertanto a macerare,la ferita può aprirsi leggermente e guarire per seconda intenzione.Un simile decorso è certamente fastidioso e più lungo ma non significa necessariamente recidiva.
Saluti
[#5] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore,
grazie di nuovo per il suo gentilissimo intervento che mi ha spiegato in modo molto dettagliato il mio dubbio. Vorrei ancora chiederle un parere in quanto oggi è stata la mia ultima medicazione in ospedale e finalmente hanno tolto tutti i punti, mi ha detto il medico che un po' butta la ferita e sembra che l'hanno lasciata rimarginare da sola senza intervenire per seconda intenzione;mi hanno messo una garza e mi è stato detto di cambiarla una volta al dì e se poi mi accorgo che dovesse buttare molto siero tornare in ambulatorio. Quello che vorrei chiederle è se magari oltre a cambiare la garza devo disinfettare la ferita con un prodotto apposito? Perchè, mio zio, dato che si è operato anche lui un anno fa del mio stesso problema, ha detto che sarebbe meglio poter tamponare la ferita con betadine.
Ha inoltre qualche consiglio per poter guarire in maniera veloce? Secondo lei quanto tempo ancora ci vorrà per poter guidare, fare dello sport e condurre una vita normale?

mi scusi per tutte queste domande.

Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In linea di massima credo corrteeo seguire le indicazioni di chi l'ha operata.Credo meno di un mese.
[#7] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Mi scusi ancora ma vorrei un ulteriore consiglio;io volevo farmi la doccia in quanto cambiandomi la garza noto che la ferita è sporca credo di betadine utilizzato in ospedale ed inoltre ancora butta un po' di siero e sangue. Posso farmela la doccia o magari posso utilizzare dell'acqua ossigenata per pulire o tamponare la ferita prima di mettermi una garza pulita?
Grazie ancora per la vostra attenzione.
[#8] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
La puo' fare.
[#9] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore devo chiederle ancora un consulto perchè purtroppo ho notato che ho un ematoma abbastanza grande nella zona dell'intervento e che mi fa anche un po' male. Ma è normale? Devo usare qualcosa per poterlo rimuovere o se ne andrà con il tempo?
Grazie ulteriormente.
[#10] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Se è presente un ematoma, è indicata una valutazione chirurgica.