Utente 496XXX
Mi chiamo Massimo e vi sarei grato se mi potete aiutare.
Premessa : nel 2002 mia Mogli ha fatto un intervento per conizzazione collo dell'utero.
Da cira 1 anno cerchiamo di avere 1 figlio.
nei precenti anni sempre praticato coitus interruptus.
Abbiamo deciso di fare delle analisi : riscontrato un Varicocele di I° grado (che a detta dell'urologo non dà problemi di fertilità)
Test spermiogramma del 24/09/2007
Astinenza 5 giorni, Volume 5 ml. __ ph 7,9 ____
conta spermatozoi 60' _ 16 x 10^6/ml.
MObilità 60'_ 3%
conta spermatozoi 120'_ 16 x 10^6/ml.
velocità lineare 60' _ 22 mcm/sec
velocità sulla curva 60' 38 mcm/sec
linearità media 60' 64
spostam. later. testa 60' 2,9 mcm

conta spermatozoi 120' _ 16 x 10^6/ml.
MObilità 120'_ 4%
conta spermatozoi 120'_ 16 x 10^6/ml.
velocità lineare 120' _ 23 mcm/sec
velocità sulla curva 120' 38 mcm/sec
linearità media 120' 65
spostam. later. testa 120' 2,9 mcm

Conta leucociti 6 x 10^5/ml.
Morfologia: Forme tipiche 32 %
Anomalie della testa 32%
Anomalie coda e collo 26%
Forme amorfe 10%
Test vitalità spermatozoi 55%

Positivo per : STAPHYLOCOCCUS EPIDERMIS DIFTEROIDI
______________________________________________________
A questo punto (vista la scarsa motilità ) mi è stato detto di prendere un antibiotico (a detta dal medico la causa era lo staphylococcus) e precisamenteil CLAVULIN 875 MG + 125 MG IN COMPRESSA PER 10 GIORNI.

Con questa cura le cose sono un pochino migliorate e in data 24/09/2007
ho ripetuto il test spermiogramma con i seguenti risultati:

Astinenza 5 giorni, Volume 2,8 ml. __ ph 7,9 ____
conta spermatozoi 60' _ 22 x 10^6/ml.
MObilità 60'_ 18%
conta spermatozoi 120'_ 22 x 10^6/ml.

MObilità 120'_ 7%
conta leucociti 5 x10^5/ml.
Alcune cellule spermatogenetiche

Morfologia: Forme tipiche 30 %
Anomalie della testa 35%
Anomalie coda e collo 23%
Forme amorfe 12%
Test vitalità spermatozoi 45%
(MOTILITA' CLASSE A 9%(RAPID.PROGRESS.)
CLASSE B 7% (DEBOLMENTE PROGRESSIVI)
CLASSE C 2% (IN SITU)
CLASSE D 82% (IMMOBILI)
ANCORA PERO'
Positivo per : STAPHYLOCOCCUS EPIDERMIS

ESAME URINE OK.

ALLORA.
CI SIAMO PRESENTATI AL CENTRO PER INFERTILITA' DI CATTOLICA DOPO AVER FATTO QUESTA CURA (ORDINATA DAL GINECOLOGO DI MIA MOGLIE)
(LEI E' RISULTATA POSITIVA PER : UREAPLASMA UREALYTICUM)
io 7 punture I.M. di rocefin E PER 3 MESI 1 FIALA AL GIORNO DI FERTIMEV
e sia io che lei per 20 giorni (2volte al giorno) una compressa di MIcocin antibiotico.

ORA VI SCRIVO PERCHE' AL CENTRO DI CATTOLICA, LA PERSONA CHE HA PARLATO CON NOI, HA DETTO CHE GLI ANTIBIOTICI ERANO INUTILI.

è POSSIBILE?

INTANTO HO RICHISTO L'INTERVENTO PER ELIMINARE IL VARICOCELE, MA AI FINI DELLA FERTILITà è INFLUENTE?


CON I DATI DEGLI SPERMIOGRAMMI CHE VI HO DATO, CHE PERCENTUALE ABBIAMO DI AVERE UN FIGLIO IN MANIERA NATURALE?

IN ATTESA DI VOSTRE NOTIZIE , VI RINGRAZIO PER IL FANTASTICO SITO E CONSIGLI CHE DATE.....



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore l'antibioticoterapia non serve certo a far migliorare la scarsa motilità dei suoi spermatozoi. Viene prescritta una terapia simile in presenza di un sospetto di infezione o in caso di reperto laboratoristico di leucociti e cellule rotonde nel liquido seminale.
La sua problematica è da inquadrare bene nell'ambito andrologico: la presenza del varicocele anche se di basso grado potrebbe avere la sua importanza nel determinismo dell'infertilità.
Trattandosi di un problema di coppia l'infertilità va seguita sia sul fronte maschile che su quello femminile, dunque lei dovrebbe farsi seguire da un urologo/andrologo (così da valutare la possibilità di una risoluzione chirurgica del varicocele aò fine di mettere un punto definitivo sul danno indotto dal ristagno venoso sulle linee seminali) e la sua partner dovrebbe essere seguita da un ginecologo che si intenda anche di fertilità.
Dunque la invito ad affrontare la problematica con serenità ma anche con determinazione.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#2] dopo  
Utente 496XXX

Iscritto dal 2007
Innanzitutto La ringrazio per la risposta prontissima.... GRAZIE...

Volevo chiederle se il Fertimev (visto che costa 22,00 € ogni 10 giorni) aiuta veramente la forza degli spermatozoi.

Ma, ci sono delle posizioni migliori rispetto ad altre per fare l'amore , che aiutano a posizionare lo sperma in modo da aumentare lA FERTILITA' ?

granzie ancora.,
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
il farmaco da lei citato è un prodotto a base di: Levo-Arginina, Carnitina, Acetil-carnitina e Ginseng. La sua somministrazione può essere indicata solo dall'andrologo che la sta seguendo pur sapendo che le indicazioni per il suo uso non sono mirate. Al secondo quesito che lei pone non esiste una risposta razionale e seria.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,mi sembra di capire che Lei non abbia incontrato un andrologo nel Suo percorso altrimenti non si troverebbe nelle condizioni di dettare strategie terapeutiche a mio avviso discutibili (varicocele I grado ed infertilità senza aver praticato dosaggi ormonali e relazionatoci il quadro clinico obiettivo etc.) e chiedere lumi sulle terapie prescritte,immagino senza visitare (vedi ginecologo),nonché sulla necessità di assumere determinate posizioni nel coito che possono ingenerare fastidiose lombo-sciatalgie nella moglie.Le consiglierei di consultare un ancdrologo esperto in fisiopatologia della riproduzione.La auguro un sincero Buon Natale.
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
che la terapia antibiotica sia inutile è tutto da discutere. Secondo me non lo è. Che un varicocele di I grado sia ininfluente sullo stato complessivo della fertilità è anche tutto da discutere. Che non vi sia un rapporto direttamente proprorzionale fra grado del varicocele ed alterazioni del liquido seminale è l'unica cosa veramente sicura ed assodata. Voglio con questo dire che la valutazione è del tutto individuale e va fatta su ogni singolo caso e singolo paziente. Le terapie cui Lei si sta sottoponendo potrebbero anche essere condivisibili ma dovrebbero inserirsi in una valutazione complessiva andrologica specialistica.. E' quello che a Lei manca. Ed è il mo consiglio.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Utente 496XXX

Iscritto dal 2007
Innanzitutto volevo ringraziare tutti i medici che hanno risposto e d in particolare chi ha risposto di Domenica (cosa da apprezzare).
Comunque ascolterò i vostri consigli e poi vi sarò sapere........
Grazie ancorae Buon Natale a tutti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Attentiamo a questo punto sue nuove.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#8] dopo  
Utente 496XXX

Iscritto dal 2007
Ma secondo voi con i risultati dei 2 spermiogrammi che vi ho fornito, che probabilità abbiamo di concepire un bambino? (se possibilità ci sono).
Grazie ancora
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
dal semplice lettura di due spermiogrammi non è possibile fornirle una simile risposta . In questi casi per poterci avvininare a fare una simile "previsione" si deve prima conoscere in dettaglio tutta la sua situazione , quella della partner e poi fare una valutazione clinica in diretta.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#10] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
difficile fare previsioni in questo campo specifico. Lei non è sterile quindi, potenzialmente, in grado di fecondare per via naturale. E' una questione di probabilità, che nel Suo caso sono molto ridotte. Tuttavia tenga presentegli eventuali margini di miglioramento che sempre vanno considerati con la supervisione attenta di uno Specialista del settore. Poi naturalmente sono valide tutte le possibilità connesse con la scelta di tentare un concepimento medicalmente assistito.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#11] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...quindi é confermato che non si é mai sottoposto ad una visita andrologica...Buon Natale
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
che ne pensa il Collega Urologo da lei consultato all'inizio della Sua storia clinica?
Ci faccia sapere se lo desidera.
Ancora un caro saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
comunque in queste situazioni cliniche particolari bisogna , come già riferito dal collega Izzo, fare una attenta e diretta valutazione clinica con un esperto andrologo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#14] dopo  
Utente 496XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno a tutti..........
Ho preo un appuntamento con un andrologo sotto vostro consiglio e dopo aver visto l'ecodopler scrotale mi hadetto che ilvaricocele è lieve e secondo lui solo se mi dà fastidio è da operare....
Per quanto riguarda la motilità mi ha consigliato di prendere per 2 mesi spergin 10g e fertilus una alla mattina e una alla sera.....alternandoli..............
Ho sentito parlar anche di un'altro farmaco il profert.......
Coosa ne pensate?
Quale dei tre è il "migliore" ?
Grazie pr il vostro interesse............
ah , dimenticvo , in un centro di fecondazion assistita ci hanno prescritto degli esami del sangue (Cariotipo su sangue periferico, Screening fibrosi cistica, e Talassemie fattore rh + G6PDH)
inoltre sempr alla mia compagna hanno prescritto una visita di ISTEROSCOPIA, mente il Ginecologo le ha dett ch per la fertilità è meglio la ISTEROSALPINGOGRAIA:::::::::::
A chi credere?
fare entrambe?
GRAZIE ANCORA
PER LAVSPAZIENZA.

SALUTI A TUTTI I MEDICI..........
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
in questi casi è bene credere nello specialista che si è consultato e di cui si ha fiducia sia sotto il profilo diagnostico che terapeutico. In questi casi per noi dal computer, senza una valutazione clinica diretta e solo con le indicazioni cliniche che ci fornisce, è impossibile formulare una risposta corretta.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#16] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
si tratta di integratori...con tutte le possibili diatribe in merito. No. Direi che la scelta migliore l'avete presa decidinedo di consultare un Centro, spero qualificato, per iniziare l'itere verso una procreazione medicalmente assistita. Il varicocele andrebbe trattato solo se "da fastidio"? Tutto da verificare, con un quadro seminale come il Suo. Insomma, credo che presto troverà le rispsote giuste. Ma è importante scegliere una strada ed affidarsi con fiducia ai Colleghi che questa strada Vi aiuteranno a percorrere.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
se desidera comunque avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile leggere il manuale , scritto dalla dra Elisabetta Chelo , "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma , oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino. Un altro consiglio infine ,se vuole confrontarsi e conoscere altre situazioni o coppie con un problema a riprodursi, è quello di consultare il nuovo forum sull'Infertilità nel sito www.madreprovetta.org.
Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#18] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non posso che ribadire, come al solito a questo punto delle risposte, che questo è, ancora di più di sempre, il momento di affidarsi a Medici "reali". Se Lei è un assiduo frequentatore del nostro Forum, sa già come la penso in tema di informazione medico-chirurgica mediatica, e quindi non mi ripeto, fermo restando la mia disponibilità a discuterne con Lei.
Insomma, tempo permettendo, legga quello che preferisce o “navighi” in Internet quanto vuoLe per siti, blog ed altri Forum (ne conosco molti ma non ne farò pubblicità), ma il mio personale consiglio resta quello già espresso. Lei può confrontarlo con quello di altri Colleghi, sia nel mondo “virtuale” che, ovviamente meglio, in quello “reale”, chiedendo ulteriori delucidazioni e consigli. Alla fine è chiaro che sarà sempre e solo Lei a dover decidere, sulla base dell’impressione di professionalità, competenza, fiducia ed umanità ricevuta, punti fermi che ogni Medico dovrebbe saper comunicare ad un paziente.Ci tenga informati, se lo desidera, dell’evoluzione della Sua storia clinica.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
..polemica a parte , a questo punto attendiamo sue nuove, se desidera aggiornarci.
Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org