Utente 215XXX
Alcune integrazioni …Mio cognato più di un anno fa è stato operato alla colicisti e gli hanno asportato i calcoli con intervento endoscopico, da quando è stato operato ha continuamente febbre, che gli passa mentre prende gli antibiotici, ma che ritorna appena smette - ci dicono che potrebbe essere un travaso del coledolo e se fosse questo …. Ci teniamo l’infezione perenne?? - Sia il chirurgo che l’ha operato che gli specialisti, non stanno trovando una soluzione. È stato trovato il virus che procura l’infezione e la febbre “enterococco” dopo una cura antibiotica intensiva di 6 settimane, sembrava debellato … ma dopo una settimana è ricomparso … è così da più di un anno e siamo nell’imbo, ci sono altre possibilità di risolvere questa continua infezione, forse qualche ospedale in Italia ha trovato una soluzione più efficace? Ora vorrebbero fargli un trattamento con la penicillina, ma è allergico e vorrebbero allora desisibilizzarlo. per poi procedere. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,non capisco il nesso tra infezione da enterococco(il batterio dove è stato isolato?)e colecistectomia.Infatti non accenna ad esame culturale su bile della colecisti asportata o su bilicultura attuale,non descrive alterazioni di esami di laboratorio della funzionalità epatica,etc.
La carenza di elementi rende praticamente impossibile una valutazione clinica a distanza.
Saluti