Utente 201XXX
salve dottore, sono un giovane i 40 anni, alto 1,87 e peso circa 116/ 114 kg ,svolgo come mansione lavorativa l'autotrasportatore e quindi arrivo a star seduto sul camion anche 15 ore al giorno.arrivo al mio problema:L'eccitazione sessuale non mi manca,e il raporto sessuale che ho quasi giornaliero con la mia consorte..è fortemente disturbato dal fato che immediatamente dopo l'eiaculazione il pene si ritira in modo VERGOGNOSO_.Scusi ,uso questo termine perché è proprio il mio stato d'animo. Non capisco perche dopo il primo raporto i successivi diventano eccessivamente piu pesanti,piu lontani nei tempi,ma questo credo che sia normale,se pur non lo fosse non mi preocuppa affato. Ma mi lascia l'amaro in bocca il proseguo,il .... dopo eiaculazione. TROPPO TROPPO TROPPO istantaneo mi fa vergognare ...non ero di certo cosi fino a qualche tempo fà. assumendo proporzioni da infante,non mi sento nemmeno piu tranquillo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
intanto affronterei il problema del sovrappeso che non è di poco conto.
Riguardo poi al fatto che dopo l'eiaculazione il pene si ritiri(cosa per altro fisiologica) troppo presto , più Lei mantiene in serbo le sue ansie più il problema SI ACCENTUERA'.
PERTANTO FORSE è BENE AFFIDARSI AD UNO SPECIALISTA E non solo per via telematica ONDE NON INGIGANTIRE IL PROBLEMA.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

è normale che dopo l'orgasmo l'attivazione del sistema nervoso simpatico porti ad una "retrazione, rimpicciolimento" del pene, che non dovrebbe avere altre funzioni sessuali.
Il fatto di poter avere un successivo rapporto può essere facilmente possibile ma con il passare del tempo potrebbe diventare sempre meno semplice e probabile.
Ne parli con un andrologo e non si crei problemi eccessivi
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su tali problematiche ed altro, le consiglio di consultare anche il seguente articolo pubblicato sempre sul nostro sito:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/212-cos-andrologia-andrologo.html ,

Un cordiale saluto.