Utente 188XXX
Spett. Medico
da qualche settimana, ho difficoltà erettive,non ho mai avuto problemi di questo genere, inoltre dopo il coito per qualche minuto ho una strana sensazione quasi di pesantezza all'altezza dell'ano, non è un dolore ma qualcosa di pesante come se dovessi o meglio fossi in procinto di defecare.
Ho 43 anni e purtroppo sono fumatore, ho più di una partner femminile (sono separato)ma nei rapporti uso sempre il profilattico.
Le recenti analisi del sangue (Maggio), non hanno evidenziato particolari discrepanze nei valori, a parte una leggera anemia(presente da sempre)e il colesterolo di qualche punto sopra la norma.
Fisicamente sono abbastanza in forma a parte i capelli ma vengo da una famiglia in cui diciamo così i calvi in giovane età sono parecchi, da qualche tempo però sento un po' la stanchezza.
Ho controllato spesso per quanto possa capirne le feci e le mutandine senza trovare tracce di sangue o colori particolari, vado regolarmente di corpo la mattina e sporadicamente 2 volte al dì.
Recentemente poi è successa una cosa strana: mentre facevo pipì ho avvertito uno odore non piacevole mai sentito prima.
Per essere sincero ho sempre avuto in passato rapporti sessuali performanti con 2 o 3 coiti abbondanti (anche se sono sempre stato molto lento nel venire fin da ragazzo) ma da qualche mese a questa parte c'è stato un piccolo calo nelle prestazioni di questo tipo.
Il mio medico attualmente non è in sede e ho paura che in tutto questo centri la prostata e la cosa mi fà molta paura.
Potrei avere cortesemente qualche consiglio?
Anche parlare di questo argomento con altri medici che conosco mi riesce un po' difficile, vivo in un piccolo paese e può sembrare infantile ma ho qualche difficoltà in proposito.
Spero possa aiutarmi
la ringrazio cordialmente
saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
un odore non fa primavera. L' odore delle urine cambia con idratazione e alimentazione. Se si ripresenta si faccia vedere dal sostituto del collega.