Utente 143XXX
salve.. sono un uomo di 43 anni fumatore (anche se da 2 giorni ho smesso)e da un anno mi trovo in repubblica dominicana.. da quando sono qui non sono stato piu molto bene cominciando con debolezza e affaticabilità facile...anche il caldo non mi aiuta... 4 mesi fa mi sono sottoposto a dei controlli da dove è scaturito che ho le piastrine basse (dalle 122000 ai 144000)questo ha indotto i vari medici a fare degli accertamenti come analisi varie test di malattie (aids-mononucleosi-epatite a b c australiana etc etc) tomografia apparato digerente ed altro... tutto è risultato normale..solo un leggero emangioma al fegato..alla fine il medico ematologo ha optato per una cosa che è solo di mia costituzione..dicendo che stò bene e non ho niente...poi successivamente ho avuto una serie di aritmie che il cardiologo ha diagnosticato dovute da una forte acidità per una gastroesofagite che secondo lui era cio che mi provocava queste aritmie...e l'ho curata pare anche migliorando... ora il punto è che io cmq continuo a non sentirmi bene sempre debole,e da un pò di giorni ho nuovi disturbi come dolori al toracer aritmia cardiaca frequente piccola tossetta con poco catarro e dolori vari al collo alla testa che si irradiano alle braccia...piu un bruciore retrosternale ed una notte in particolare mi sono dovuto alzare come avessi il torace mi volesse scoppiare come fosse alta pressione... una sensazione che mai prima avevo provato come se mi sentissi morire... e con i minuti pian piano è passata... ora il disturbo piu frequente resta questa chiamiamola extrasistole continua, senso di vuoto al cuore,almeno un paio di volte al giorno per 5/10 minuti..in piu il bruciore retrosternale e il senso di avere qualcosa in gola... a parte gli altri disturbi meno fasidiosi che cmq ci sono... premetto che io fino a un anno fa facevo sport regolarmente correndo e rinforzando la mia muscolatura e che da almeno 4/5 anni ho cmq avuto per norma anche se raramente queste piccole arimie che i cardiologi mi dicevano "fisiologiche" e che stavo bene.. ora le ho uguali ma piu frequenti e piu fastidiose che mi provocano nel momento che arrivano un malessere generale.. devo inoltre aggiungere che soffro di artrosi cervicale.aggiungo che nei mie vari controlli non ho fatto esami per diabete,tiroide,colesterolo trigliceridi e misurazione sali minerali nel sangue..insomma controllo completo.al piu presto li faro.ed anche perchè non avendo un medico curante personale dovrò andare a farli di testa mia...sono generalmente un tipo ansioso e probabilmente lo stress e l'ansia aumentano i miei sintomi.ultimo,una settimana fa avevo un po la pressione bassa.la mia domanda è: il mio cuore sta soffrendo per qualche disfunzione organica oppure è il cuore stesso che inizia ad avere dei problemi? forse ho il colesterolo alto? diabete? tiroide? altro? e questo comporta sofferenza cardiaca? devo preoccuparmi? sono a rischio di infarto? che esami consiglia di farmi fare con i sintomi che le ho descritto? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
francamente in base al suo scritto, ai sintomi da lei riferiti e agli esami cui già si è sottoposto, lei sembrerebbe più un soggetto ipocondriaco che affetto da una vera patologia organica. Effettui caso mai un Holter ECG ed un test da sforzo, ma vedrà che tutto risulterà nella norma.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I sintomi che lei riporta meritano che lei esegua almeno un ECG, una Rx del torace ed una vista cardiologica.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#3] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
rispondo al dottor martino... grazie per la sollecita risposta... le vorrei solo dire che non mi ritengo un soggetto ipocondriaco in quanto ho dei sintomi reali e non inventati... quindi vorrei un parere medico in base alla storia medica e ai sintomi... penso sempre che un medico anche il piu bravo puo non scoprire o diagnosticare un qualcosa...specialmente quelli di qui che mi creda sono abbastanza incompetenti ed anche per altre storie sentite...non solo per me... ed io in questo momento e perchè all'estero non ho un dottore disponibile.. la ringrazio...saluti..