Utente 211XXX
Salve, una settimana fa ho iniziato ad avere perdite sierose dall'ano. Ho subito pensato ad una recidiva di fistola che ebbi 14 anni fa. Purtroppo da ieri ho iniziato ad avere dolore perianale e ho sentito la presenza dell'ascesso sottocutaneo. Nel frattempo avevo prenotato una visita multidisciplinare per la prossima settimana. Se dovessi peggiorare prima cosa dovrei fare? Presentarmi ad un PS oppure chiedere al mio medico curante una prescrizione (esattamente per cosa?)con priorità oppure resistere prendendo qualche farmaco? Grazie dell'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,una visita è fondamentale per stabilire se si tratta di un flemmone(tumefazione infiammatoria senza pus)o di un vero e proprio ascesso.In quest'ultimo caso sarebbe necessaria un incisione.Pertanto il suo curante le indicherà a chi rivolgersi in base alla diagnosi.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Mi hanno confermato ascesso (indurimento) e fistola in fase "cronica", non acuta. in attesa di fare gli esami per un probabile intervento mi è stato prescritto ciprofloxacina o metronidazolo e impacchi caldi.
Questa mattina ho purtroppo avuto perdite di sangue vivo.
E' normale in caso di fistola? Non ne ho mai avute oltre a quelle purulente.
Potrebbero essere dovute agli impacchi?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,probabilmente la fuoriuscita di sangue può essere stata determinata dagli impacchi.Il segnale non è negativo in quanto potrebbe significare l'esaurimento della secrezione purulenta.
Saluti