Utente 174XXX
Salve, in seguito a una bronchite ho effettuato una visita cardiologica di controllo.
Il referto dell'ecodoppler: accentuata ecoriflettenza (sospetto esito di flogosi/pericardite), no versamento.

Ho preso come terapia per 15gg una pastiglia di brufen 600mg nonostante non avvertissi nessun tipo di dolore e mi sentissi bene.
Dopo circa un mese e mezzo ho rieffettuato la visita, (ho anche effettuato gli esami del sangue con indici di flogosi nella norma) e questa ecoriflettenza era ancora presente, ma il cardiologo disse che non significava nulla e che è tutto ok.

A questo punto mi chiedo, cosa sta a rappresentare questa ecoriflettenza e se è veramente tutto ok?
Come mai quest'ultima rappresentava una cosa da curare alla prima visita(con una terapia abbastanza forte per 15gg) e alla seconda visita no?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Suppongo che la ecoriflettenza da lei riportata fosse riferita ai foglietti pericarditi, verosimilmente posteriori.
tralasciando i problemi di "settaggio" della macchina, tale reperto può indurre a sospettare una pericardite. L pericardite è tuttavia accompagnata da una sintomatologia piuttosto soggettiva che consiste in febbre, dolori toracici esacerbati dalla posizione sdraiata ed alleviati da quella seduta od in piedi. Si associano altresì tipiche alterazioni Dell ECG.
Detto questo direi o che tale ecoriflettenza sia un problema legata alla tecnica oppure potbbe essere il segno di una pregressa infiammazione pericardica.
Il fatto che lei fosse a sintomatico e che la terapia con antinfiammatori non abbia sortito alcuna variazione, che i suoi indici di flogosi fossero normali, mi induce pertanto a traqnuillizzarla
Cordialità
Cecchini
Www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Ok dottore, grazie per la risposta, quindi in pratica poichè non avevo particolari sintomi e al massimo la ecoriflettenza era segno di una pregressa pericardite, la cura con il brufen poteva anche essere evitata? Oppure è sempre meglio fare una terapia anche in caso di sospetta pericardite?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La pericardite, quando c'e', si fa sentire, non dubiti.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org