Utente 216XXX
Mi sono operato di una ciste-fistola sacrococcigea venerdì scorso in DAY HOSPITAL , l'intervento (tecnica a cielo aperto) è andato bene anche se la sera sono stato costretto a tornare in ospedale per un emorragia dove sono intervenuti con suture di 4 punti Il lunedì sono tornato per fare una medicazione e mi hanno detto di farle tutti i giorni con AMUCHINA PURA e coprire con garze sterili.Il problema è che questo tipo di medicazione mi provoca un bruciore immenso, vorrei sapere se le medicazioni che sto facendo sono giuste o no . Se non sono corrette vorrei sapere come effettuarle.
Grazie, attendo risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Adamo
32% attività
0% attualità
12% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
L'intervento di asportazione di una fistola sacrococcigea con tecnica aperta richede almeno per il primo periodo di circa 15 -20 gg delle medicazioni frequenti ( a giorni alterni) che sarebbe consigliabile effettuare in ambiente ospedaliero o presso il medico curante, questo perchè nelle prime settimane la ferita ha bisogno di maggiore attenzione ed anche perchè la medicazione provoca un dolore molto intenso. Superato questo periodo le medicazioni diventano meno dolorose ed effettivamente possono essere effettuate anche a domicilio dal paziente. L'utilizzo dell'amuchina pura non è frequente , nella mia esperienza preferisco utilizzare l'acqua ossigenata e successivamente la soluzione fisiologica.
Comunque faccia riferimento al chirurgo che ha eseguito l'intevento.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
grazie, la sua risposta è stata molto esauriente