Utente 216XXX
Sono stato operato di by pass il giorno 12/07 e dimesso il 18/07 anche se lamentavo un forte dolore alla spalla dx, dolore che mi puntava anche sul respiro profondo.Dai rilievi radiografici fatti in ospedale prima delle dimissioni ( rx torace ed eco + ecocardio) mi veniva diagnosticata una risalita dell'emicupola diaframmatica dx, avvenuta credo durante l'intervento.
Ma i medici non mi hanno informato di questo referto, l'ho scoperto solo a casa rileggendo le carte loro mi avevano tranquillizzato dicendo che il dolore di lì a qualche giorno sarebbe scomparso.
I dolori dopo 11 giorni dal ritorno a casa non accennano a diminuire cosa mi consigliate di fare, a quale eventuale specialista posso rivolgermi per risolvere questo inconveniente.
Ringrazio fin d'ora per l'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Paolo Macri'
28% attività
4% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
i casi come questi è utile eseguire, se dovesse persistere la sintomatologia ua tc del torace per vedere se insieme alla risalita della cupola diaframmatica vi sia impegno di organi addominali un pò compressi o semplicemente dislocati... a volte c'è del versamento pleurico residuo all'intervento che fa apparire un quadro di risalita dell'emifrene altre volte c'è uno stupor diaframmatico che potrebbe, se persistente e fastidioso in termini di respirazione, richiedere una plicatura del diaframma iteressato fializzata ad una migliore riespansione del polmone e quindi ad una migliore respirazione. Spesso il solo dolore, in assenza di compressioni importanti, tende ad autolimitarsi a qualche mese dall'intervento. La rx e la Tac rimangono gli esami per monitorare il quadro.
[#2] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio dottore pe la esauriente risposta.
Nel frattempo il medico curante mi ha prescritto
una rx torace dove sembra tutto regolare.
Ma il dolore rimane ancora abbastanza intenso.
Come spiega che nei precedenti accertamenti fatti in ospedale si evidenziava questa risalita della cupola
e dai rx torace fatti ora non c' è traccia di ciò.
Sono sufficenti gli esiti rx per star tranquilli
o per maggior sicurezza, se il dolore non passa
fra qualche mese fare una tac ?
Ringrazio per la cortesia.
[#3] dopo  
Dr. Paolo Macri'
28% attività
4% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
direi che va molto bene così, evidentemente si trattava solo di uno stupor del nervo frenico che potrebbe aver ripreso la propria funzione in toto senza ripercussioni. se è tutto a posto faccia poi un controllo radiologico a distanza di un mese.