Utente 131XXX
Gentili Dottori,
mi sono sottoposta ad un trattamento di liposcultura ambulatoriale all'addome e parzialmente sui fianchi (con macchinario microlipocavitation) presso un centro medico specializzato.
L'intervento è stato effettuato sotto piccola anestesia locale che ha ridotto il dolore e il post operatorio è stato relativamente buono e l'indolenzimento è passato dopo una settimana.
Sono state effettuate 4 piccole incisioni per introdurre la fisiologica e la canula e sempre da questi buchi è stato espulso tramite massaggio manuale il grasso sciolto.
Sono stati applicati punti di carta per suturare i tagli.
A distanza di quasi un mese dall'intervento premendo sulla pancia trattata noto ancora qualche lieve "nodulo" e un leggero dolore, tendo a precisare che settimanalmente vengo sottoposta a "piastre" con ultrasuoni per sciogliere gli eventuali grassi non eliminati manualmente mediante massaggio.
Vi scrivo per avere una rassicurazione sulle cicatrici.
I punti cartacei sono stati tolti dopo una settimana e tutti e 4 i fori erano ben chiusi e non infetti ma dopo 3 settimane mi sono accorta che la pelle intorno alle cicatrici è un po gonfia e dura.
Le cicatrici sono mimuscole e bianche, di aspetto liscio e lineare, quella che risulta gonfia è la pelle intorno.
E' possibile che sia solamente una fase della cicatrizzazione o necessariamente si tratta di cheloidi?
Sto usando una pomata ai siliconi per aiutare questo inestetismo ma non vorrei tralasciare qualche importante dettaglio e trovarmi con questi bozzi antiestetici senza poter più fare nulla.
Le cicatrici sono molto recenti e vorrei trattarle al meglio.
Vi ringrazio per la cortese attenzione e spero di aver spiegato in maniera dettagliata qual'è la mia perplessità.
Saluti
Claudia
[#1] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
gentile utente,
dopo un mese è normale che le cicatrici possano risultare un po' "gonfie", specie dopo un intervento come il suo in cui il continuo passaggio delle cannule determina una certa "irritazione" della cute.
Continui con le pomate e ne parli con il suo chirurgo al prossimo incontro: la potrà rassicurare al meglio.
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dott. Graziano,
la ringrazio innanzi tutto per la celere risposta.
Continuerò con la pomata e la prossima settimana farò vedere le cicatrici al chirurgo per valutare al meglio la situazione.
La ringrazio ancora per le rassicurazioni.
Saluti