Utente 513XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 19 anni, pratico bodybuilding a livelli abbastanza alti, sono alto 174 cm per un peso di 87-88kg con una bassa percentuale di grasso corporeo.
Sono circa 3-4 gg che avverto ogni tanto come dei colpetti al petto, come se ci fosse un battito irregolare, e ora leggendo qua e la ho subito pensato ad extrasistole.Essendo abbastanza ipocondriaco son entrato subito in ansia e paranoia, quindi notte insonne, e paura.
I battiti durante la giornata variano tra i 78 agli 85, misurati in vari momenti della giornata.
Le analisi recenti fatte, un mese fa circa hanno mostrato il colesterolo totale nella media (200 su 200) però con lipoproteine ad alta densità a bassi livelli 25 su 35.
Consumo moltissimi Omega3 e olio di lino, e da quando ho iniziato le palpitazioni ho iniziato ad assumere del polase in vari momenti della giornata temendo carenza di potassio visto che non mangio verdure e pochissima frutta.
E' un momento in cui son molto stanco, provato, e leggermente stressato il tutto unito a questa ansia avrebbe potuto portarmi a questo? tra l'altro soffro un po d'attacchi d'ansia.
Domani prenoto subito un esame ematico completo piu un ecocardiogramma ed elettrocardiogramma.
Grazie a tutti in anticipo per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve,
prenoti anche un Holter delle 24 ore, che è la registrazione del battito cardiaco per una giorno intero. l'Ecg da solo difficilmente ci darà risposte sulle extrasistoli. Potrebbe essere che durante l'esecuzione dello stesso lei non ne abbia e che quindi il tutto venga refertato nella norma, per quanto riguarda questo sintomo.
E' indubbio che, oltretutto facendo sport, deve adeguare la sua alimentazione in modo da non sospettare carenza di sostanze fondamentali. Il Potassio è contenuto per esempio anche in patate e banane, per citare due cibi.
La mia risposta sin qui è stata prettamente da un punto di vista cardiologico; ora le dirò anche che le extrasistoli si possono benissimo riscontrare in soggetti ansiosi. Vorrei quindi capire se le sono mai stati diagnosticati disturbi d'ansia o attacchi di panico, e se attualmente è in cura per questi.
[#2] dopo  
Utente 513XXX

Iscritto dal 2007
grazie innanzitutto per l'immediatezza della risposta.
allora, gli attacchi d'ansia intesi come patologia medica, non me li han riscontrati, ma io prima di eventi importanti, quali possano essere un esame, un incontro, un appuntamento ecc.... mi sale l'ansia, quindi come un buco allo stomaco, e tachicardia, e gia da piccolo ricordo eventi del genere.
Naturalmente la mia alimentazione è molto controllata e rigorosa, diciamo è iperproteica, con un elevato apporto glucidico e un apporto molto basso di grassi saturi( quasi nullo) per quanto riguarda i grassi consumo come gia soprascritto moltissimi omega 3, circa 1800 EPA + 1200mg DHA + una 20g di olio di lino al giorno.
Comunque si son ridotti di molto questi eventi gia da un giorno all'altro, da quando ho inserito 900mg di magnesio e potassio die.
Perciò ho pensato subito ad una causa nervosa visto l'effetto del magnesio a carico del sistema nervoso per altro stressato duramente da una disciplina come da me praticata.
Ok, prenoto l'holter, ma è una pratica invasiva? Posso continuare ad allenarmi nel frattempo o sarebbe saggio fermarsi?
[#3] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
non è invasivo e, anzi, sarebbe proprio utile che lei si alleni, facendo attenzione a non far staccare l'apparecchiatura che consta di un oggetto poco più grande di un cellulare tenuto da una cinghia a livello della vita, e collegato tramite fili con 5 elettrodi che le verranno posizionati sul torace.
L'unico rischio è appunto che gli elettrodi, o per il movimento, o per il sudore, si possano staccare.
Faccia attenzione, ma naturalmente sarebbe una buona cosa osservare l'attività elettrica del suo cuore sotto sforzi "normali", dico "normali" e non "massimali" perchè a quel punto si potrebbe eseguire anche un test da sforzo, che potrebbe essere più esauriente ma solo per quanto riguarda il caso di sintomatologia insorta sotto sforzo normale.
Forse sono stato un pò frettoloso nella risposta, se non ha capito qulalcosa chieda pure.
[#4] dopo  
Utente 513XXX

Iscritto dal 2007
no, è stato chiarissimo, senza dubbio, grazie mille per le risposte e l'interessamento.
comunque devo dire che i fenomeni si son molto diradati, li avvertirò 2-3 volte all'ora, e qualche ora niente.
[#5] dopo  
Utente 513XXX

Iscritto dal 2007
il medico ha detto che prima di passare all'holter, devo fare un elettrocardiogramma, ECG e altri accertamenti? come mai?
[#6] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Mah, presumo che il suo medico sia stato scrupoloso (anche avendo a che fare con lei di persona) nell'organizzare l'iter diagnostico.
Quali sono gli esami che ha già fatto, e quali sono gli esami che il medico le ha prescritto prima di effettuare l'Holter?
[#7] dopo  
Utente 513XXX

Iscritto dal 2007
per ora il dottore non l'ho ancora consultato, però l'ho chiamato proponendogli di fare un esame HOLTER. Lui mi ha detto che prima sarebbe preferibile fare elttrocardiogramma e dato che ci sono faccio ECG.
In settimana effettuerò le analisi sanguigne tra le quali credo inserirò anche i valori tiroidei, comunque diciamo la situazione è molto migliorata sembro quasi non avvertire piu nulla, però l'ansia mi gioca brutti scherzi e un semplice battito mi fa andare in paranoia, infatti ho sempre i battiti alti durante il giorno.
Al risveglio sono a circa 75, mentre nel giorno salgono a 90-95, durante l'allenamento anche a 160-170 per poi tornare rapidamente a 85-90.
[#8] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
beh fa parte del normale protocollo diagnostico nel suo caso pensare prima di eseguire un ecg e POI l'Holter. Io ero partito subito "in quarta" perchè l'ECG registra l'attività elettrica cardiaca in quel preciso istante mentre l'holter lo fa per 24 ore, così da permettere a chi lo referterà di studiare con più attenzione se vi siano (e quali siano) i fenomeni aritmici che la interessano.
[#9] dopo  
Utente 513XXX

Iscritto dal 2007
OK, ora farò i vari test poi vi farò sapere, comunque sembra che i fenomeni siano scomparsi.
Grazie mille per l'attenzione dottore, molto gentile. la aggiornerò su eventuali sviluppi sperando che non ce ne siano.

Ps: ora che ricordo due anni fa feci un elettrocardiogramma, e andò tutto bene, solo che avevo i battiti un po alti, e anni addietro diciamo, per l'attività sportiva da me svolta, effettuai svariate visite sportive che evidenziarono l'assenza di qualsivoglia problema.
tra l'altro in famiglia, sino ai trisnonni nessuno ha mai avuto problemi cardiaci.

grazie ancora
[#10] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
mi aggiorni quindi anche sugli sviluppi positivi, mica è detto che debbano essere per forza negativi ;).