Utente 176XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 24 anni e da una settimana circa ho iniziato a presentare improvvisamente questi sintomi: PERDITA DI EQUILIBRIO, CONTINUO STATO CONFUSIONALE, TESTA MOLTO PESANTE, VISTA APPANNATA(specialmente quanto mi guardo allo specchio provo un fastidio tremendo), DOLORE CHE VA E VIENE ALLA TESTA E DIMENTICO LE COSE....
Non so più cosa devo fare e soprattutto qual'è il mio problema.... sono un imprenditore molto affermato e non posso permettermi di staccare la spina( lavorativamente parlando); Ma sono ridotto uno straccio.... non sono più in grado di fare nulla... non ho paura di morire e questo da un certo punto di vista mi consola però vivere così è impossibile...
Grazie per il vostro aiuto.
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
visto il Suo stile di vita (energeticamente molto dispendioso), il peso corporeo (notevole, che ha le sue richieste di energia) e, aggiungiamo, la stagione calda, Le chiedo: quanta acqua al giorno beve?

Visto sempre il Suo lavoro e lo stile di vita, fa uso di sostanze volluttuarie (caffè, alcolici, altre sostanze) ?
[#2] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Assume farmaci ?
[#3] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera dottore,

Rispondo alla sua prima domanda dicendole che di acqua ne bevo una quantità minima, bevo prevalentemente cocacola zero; Alla sua seconda domanda le rispondo dicendole che assolutamente non faccio uso di alcolici, assolutamente non fumo e assolutamente non faccio uso di droghe; L'unica sostanza volluttuaria di cui abuso è il caffè.
Lei pensa che tutti i sontomi da me evidenziati precedentemente siano dovuti al mio stile di vita e alle sostanze da me ingerite? Il fatto è che pratico questo stile di vita da circa 4 anni e poi, apparte lo stress lavorativo, conduco una vita esemplare... amante dello sport, non bevo assolutamente, non ho mai fumato in vita mia, non ho mai fatto uso di droghe...
Grazie per la sua risposta
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
non intendevo a priori che i Suoi sintomi siano dovuti solo allo stile di vita e alle sostanze, ma sono domande essenziali (e queste domande Le hanno "aiutato" a darmi anche una serie di altre informazioni).

Dunque, Lei è, sostanzialmente, una persona sana, non menziona una storia di nessuna particolare malattia? Ma avuto malattie della vista ?

Non è da escludere che si tratti di un problema degli organi della vista (che può manifestarsi anche con le turbe dell'equilibrio e con la cefalea, specialmente se della camera interna dell'occhio), e potrei in ogni modo consigliarLe un controllo da un oculista.

In ogni modo, bisogna considerare anche le condizioni climatiche di questi giorni, associate allo scarso apporto d'acqua: da quello che ho capito, Lei è a rischio di disidratazione, la quale, anche questa, può manifestarsi con i sintomi che Lei ha descritto (da solo o aggravando l'eventuale problema oculistico).

Le persone che praticano lo sport senza l'apporto sufficiente d'acqua sono fra le categorie particolarmante a rischio di disidratazione. La coca-cola zero ed il caffè possono aggravare i sintomi di disidratazione, perché sono bevande stimolanti che mantengo l'organismo "in moto", ma fanno consumare le risorse (acqua, calorie) senza apportarle in modo significativo.

Un elemento, vorrei capirlo un po' meglio: Lei scrive di avere la vista appannata e, specialmente quanto si guarda allo specchio, prova un fastidio tremendo. Come avverte questo "fastidio" ? E' accentuato già dall'incontro dello sguardo con la superficie dello specchio ? dal cercare di vedere i dettagli ? dal vedere la Sua propria immagine ? (se la Sua propria immagine Le dà fastidio, potrbbe trattarsi anche di uno stato di umore depresso..)
[#5] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera dottore,
Non ho mai avuto malattie alla vista; Ero astigmatico quando avevo circa 12 anni, poi facendo un controllo per un problema simile di appannamento della vista circa 3/4 anni fa ho riscontrato dall'oculista di essere migliorato di molto rispetto a quando ero bambino....
L'incontro con lo specchio è accentuato già dall'incontro dello sguardo con la superficie dello specchio,dal cercare di vedere i dettagli e dal vedere la mia propria immagine... ha fatto un analisi perfetta! però non mi da fastidio la mia immagine; Fortunatamente il signore mi ha fatto un bellissimo ragazzo e sono orgoglioso della mia immagine! Ad oggi sono molto triste però per quato descritto sopra da lei e confermato da me.
Sicuramente mi sottoporrò ad un esame oculistico come consigliato da lei; Io stavo pensando di sottopormi presso la clinica paideia in Roma ad un PD-CHECK completo per valutare ciò che mi è successo... lei cosa mi consiglia? pensa sia il percorso più giusto?
Grazie
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
Dottore ho dimenticato di dirle che i miei occhi a contatto con la luce del giorno, ovvero alzando lo sguardo verso il cielo, non vedono più nulla... non deve esserci necessariamente il sole, basta che ci sia la luce per provocarmi molto fastidio alla vista;
Grazie
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Penso che sia una buona idea, e che il "check-up" sia il percorso più logico all'interno di questa Clinica. Da parte mia, Le consiglierei di riferire a loro già nella fase di check-up della Sua storia oculistica (astigmatismo a 12 anni, un problema simile rispetto ad oggi 3-4 anni fa, ecc.).
[#8] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta, quindi lei mi consiglia un check-up e non un pd-check?
Grazie di tutto
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
penso che, essendo Lei essenzialmente una persona sana, ed essendo, fra tutto, il più probabile un disturbo oculistico, conviene chiedere un check-up anzitutto dal punto di vista oculistico, per risparmiare il tempo e per aiutare al lavoro dei clinici; diversamente da quello che Le ho scritto prima, credo che possa essere un disturbo della cornea e non della camera posteriore, ma lo vedrà meglio lo specialista..
Eventualmente l'oculista potrà consigliarLe o Lei potrà chiedere anche un check-up più approfondito.

P.S.
Non dimentica anche quello che Le ho scritto del rischio di disidratazione..

un saluto,
[#10] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Può chiedere un consulto, a scopo di migliore orientamento nel percorso, anche nella sezione di Oculistica del nostro sito.
[#11] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
Grazie di tutto dottore...
Incollerò il messaggio anche nel settore oculistico del sito.
Cordiali saluti