Utente 212XXX
salve vorrei chiedervi un parere circa un neo che ho dalla nascita e che in questo periodo mi da un pò di prurito.L ho fatto controllare ultimamente dal dermatologo ed è tutto ok. il problema è che il neo è secco, presenta delle crosticine e quando ci gratto sopra si forma una pellicina. forse il prurito è dovuto dal fatto che in questo periodo l'ho toccato un pò troppo..infatti ho provato a togliere le crosticine e una settimana e mezza fa è comparsa anche una bollicina su di esso che poi è scomparsa.però ancora ora, sento un leggerissimo fastidio o prurito.può essere che è infiammato? o forse mi sto fissando un pò troppo?il prurito può essere un sintomo INIZIALE di una degenerazione? mi consigliate qualche crema ,magari, da applicarci su? vi ringrazio
saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente,

se il nevo è stato controllato dal dermatologo mediante epiluminescenza (applicazione di uno strumento manuale o digitale direttamente sulla lesione, per l'analisi del pattern) direi che può stare tranquilla al 100%

Se così non fosse fatto, dobbiamo considerare che il dermatologo avrà clinicamente capito che quel particolare nevo (ad esempio nevo dermico, verrucoso ed altri tipi di nevi anche connatali) non necessitava l'utilizzo della metodica;

insomma, dopo la visita dermatologica dovrebbe essere sicura al 100% e se così non fosse torni pure a chiarirsi con il suo specialista di fiducia, per la sua tranquillità.

saluti
[#2] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per la celere risposta. Il neo è stato visionato con un apparecchio manuale tramite il quale il dermatologo è riuscito a vedere le parti interne del neo. Volevo chiederlo se c'era un modo per rendere il neo meno secco e quindi applicare qualche crema.Inoltre il dermatologo mi ha parlato di desquamazione riguardo le crosticine...lei cosa ne pensa? ha mai visto delle crosticine su un neo benigno?
distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
vedendo migliaia di nei al giorno (non è un eufemismo) posso dirle assolutamente di si.

Stia serena e se il nevo le dà un poco di prurito potrà semplicemente idratarlo con normali accorgimenti di idratazione cutanea che un dermatologo è in grado di prescrivere con dovizia.

saluti a lei.
[#4] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio davvero per i suoi consigli.UN'altra cosa e poi la lascerò in pace ;) se un neo cambia o si ingrandisce è sempre maligno? glielo chiedo perchè ho letto molti consulti qui su medici italia e mi è parso di capire che non tutti si comportano nella stessa maniera. C'è a chi si ingrandisce un neo e non è niente, a chi invece si ingrandisce ed è meglio toglierlo. in che modo un medico riesce a stabilire se quel neo è meglio toglierlo o no? quando un neo cambia è sempre meglio toglierlo o magari tenerlo solo sotto controllo, se non risulta maligno? e poi il controllo medico è sicuro al 100%? quali sono i nei che solitamente tendono a crescere? per esempio il mio che è congenito, potrebbe crescere? insomma i nei potrebbe cambiare anche perchè magari cambia il nostro organismo e quindi si esclude il rischio che degeneri? scusi le mille domande e grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
no un nevo può modificarsi molto anche rimanendo assolutamente benigno: per questo ci siamo noi dermatologi, per stabilire (solo noi possiamo farlo con la visita e l'epiluminescenza) se le modifiche di un nevo sono appunto tranquillizzanti o se si deve procedere ad una asportazione preventiva.

Anche i nevi congeniti possono modificarsi in modo atipico.

saluti a lei
[#6] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
e se queste modifiche sono tranquillizzanti come si procede? si toglie lo stesso il neo per prevenzione o si continua a controllare il neo annualmente? lei come la pensa? la ringrazio ancora TANTISSIMO
cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
no, se si parla di un nevo benigno o lo si controlla periodicamente o no lo si controlla più: questo deve sceglierlo il dermatologo!

saluti