Utente 186XXX
Buongiorno.
Mio padre (40 anni) ha avuto un problema con le gengive sin da giovanissimo, e cioè si sono "ritirate", e inoltre l'incisivo laterale sinistro non gli è mai cresciuto andando a creare uno spazio molto più largo per l'incisivo centrale e quindi quest'ultimo è cresciuto decisamente storto.
Mio padre si è sottoposto ad un trattamento per le gengive, e ora vorrebbe risolvere la questione del dente storto, solo che le gengive e l'osso non permettono grandi lavori data la loro "fragilità"...
Il dentista ha proposto un periodo di tempo con l'apparecchio e dopodiché creare un "ponte" per inserire il "dente mancante" chiedendo una cifra alquanto elevata. Mio padre avrebbe voluto rivolgersi anche ad un altro dentista per un ulteriore consulto, ma volevo chiedere voi un parere.
Mi scuso per i termini non sempre appropriati.

Ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Probabilmente a suo padre è stato proposto un trattamento di ortodonzia preprotesica necessario a ricreare lo spazio per collocare poi una protesi fissa a ponte che ha come pilastri il canino e l'incisivo centrale e come elemento intermedio l'incisivo laterale che non è presente in arcata.
Sicuramente questo è un trattamento possibile.
Se sia adeguato al caso o se sia possibile una qualche altra soluzione di tipo implantoprotesico ad esempio questo non possiamo dirglielo in un consulto on-line senza un riscontro clinico diretto.
Non è una cattiva idea quella di sentire il parere anche di qualche altro specialista e farsi fare da lui un piano di trattamento.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Va bene l'ortodonzia per fare lo spazio "giusto", ma prima di mettere il ponte, ovvero ROVINARE i due denti a fianco, consulti un dentista esperto in implantologia.

Se le dicono che non c'è osso, prima di rinunciare, consulti altri implantologi.

Se le dicono che gli impianti "non tengono", o che il "buon risultato estetico è impossibile" (tutte cose lette su questo sito), scappi a gambe levate.