Utente 216XXX
Salve a tutti,
ho 25 anni e dovrei subire un intervento o di circoncisione o di frenulotomia. La mia situazione è questa: sensibilità eccessiva del glande (con conseguente fastidio durante il rapporto), a pene a riposo riesco tranquillamente a scoprirlo, in erezione non mi si scopre da solo e faccio un po' di fatica a far arrivare la pelle sotto il glande (ma nulla di impossibile o particolarmente doloroso).
La mia ragazza ha preso la pillola per quasi un anno, di conseguenza abbiamo fatto sesso senza protezione per circa un anno. In questo periodo accusavo dolore, ero costretto a lubrificare molto per ottenere un po' di confort nel rapporto, sentivo tirare e non ero a mio agio.. insomma non mi gustavo completamente e senza dolore il rapporto.
Un mese fa ho fatto la mia prima visita da un andrologo, il quale mi ha detto che sarebbe stato necessario un piccolo intervento chirurgico per rimuovere la parte del prepuzio più stretta. Dato che l'intervento nella sua clinica sarebbe stato troppo costoso qualche giorno fa mi sono rivolto alla clinica salus dove svolgono interventi di mini-chirurgia. Lì mi ha visitato il medico chirurgo (non andrologo) il quale ritiene più idonea una rimozione del frenulo, poichè la fimosi risulta essere molto leggera e assai probabile dovuta al frenulo corto.
Mi sono documentato bene sull'argomento ma ho ancora il dubbio sul tipo di intervento che sarebbe giusto fare. Ho letto che i pazienti operati di frenulotomia spesso son dovuti ritornare in sala operatoria per parafimosi o latri problemi.
La mia fimosi se c'è credo sia molto leggera, il fastidio che sentivo durante i rapporti era concentrato sul frenulo, era lì che sentivo tirare. Però è vero anche che quando scopro il glande (questo me lo ha fatto notare anche l'urologo) a pene a riposo, resta scoperto, la pelle si blocca sotto la corona. Ogni tanto mi è successo anche durante il rapporto che il prepuzio rimanesse bloccato sotto il glande.
Concludendo questo breve romanzo, sarebbe preferibile quindi un intervento di frenulotomia o di circoncisione? Sono un po' confuso e preoccupato sul da farsi.

Grazie mille e un saluto a tutti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

purtroppo da questa postazione non possiamo dare una conclusione univoca al suo complesso "romanzo" perchè tali decisioni chirurgiche possono essere prese solo in diretta con il suo andrologo od urologo.

Nell'attesa di decidere che fare, se desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore,
la ringrazio per la tempestività della sua risposta. Immagino la difficoltà nel poter valutare il caso a distanza e senza visita.
Allora le chiederei.. la frenulotomia potrebbe creare problemi o può andar bene? Mi chiedevo se non fosse il caso di "tagliare la testa la toro" e fare direttamente la circoncisione. Anche se mi piacerebbe conservare il mio prepuzio non vorrei finire sotto i ferri per due volte. Per me la cosa fondamentale è risolvere il problema il prima possibile. Pensavo di sentire un terzo parere, ovvero fare una visita da un altro andrologo. Oppure potrei buttarmi sulla frenulotomia sperando che il medico che interverrà si renda subito conto in sala operatoria se è necessario circoncidere o meno (ha detto che lo può fare verificando al momento, dopo aver rimosso il frenulo, come scorre la pelle sul glande).
Grazie ancora e saluti!
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se l'indicazione è corretta anche una frenulectomia può essere risolutiva.

Mi sembra comunque che il chirurgo a cui si è rivolto sia ben orientato ad evitare un eventuale, secondo intervento.

Un cordiale saluto.