Utente 148XXX
Buongiorno, documentandomi su internet ho visto diverse linee guida che vanno contro la teoria diffusa secondo la quale una ferita dopo la medicazione, e la cessazione del sanguinamento, va tenuta esposta all'aria, senza alcuna copertura. Si parla di cerotti da tenere costantemente sulle ferite, per mantenere un clima umido e prolifico per una rigenerazione più rapida delle ferite.

E' una sorta di trovata commerciale, o è tutto vero? nello specifico in quali casi conviene mantenere una ferita all'aria (con le dovute precauzioni igieniche) o coperta da particolari cerotti?

Mi sono informato in merito a tutto ciò dopo che mi sono imbattuto in alcune mie ferite chirurgiche molto recenti. Io personalmente dopo una fase iniziale di disinfezione eseguita nei primi giorni, ora le lascio totalmente scoperte, senza bagnarle durante la doccia, e sciacquandole solamente con soluzione fisiologica ogni sera... ed asciugando tamponando con garze in tnt. Ma a questo punto mi sorgono dei dubbi sulla metodica da utilizzare, anche se ormai ho già le croste.

Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente
sta parlando di "alcune ferite chirurgiche recenti" ? E quanti interventi ha fatto in questo tempo recente? E ancora, perché la struttura ove ha effettuato gli interventi non l'ha rimandata a successive medicazioni o viceversa le ha indicato la prescrizione delle stesse?

[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
Mi scusi, effettivamente sono stato un po' ambiguo. Mii sono sottoposto ad un intervento di artroscopia al ginocchio circa 3 settimane fa.

Dopo la rimozione dei punti mi hanno non mi hanno dato alcuna indicazione, o meglio, mi hanno detto di tornare alla normale vita quotidiana.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
capisco molto meglio: se ha le croste, attenda serenamente la loro caduta e o la visita di controllo (che credo lei dovrà effettuare in tempi non lontani)

fotoprotegga la zona in caso di esposizione solare e non tenga a mollo le ferite, altro consiglio generale possibile da tal sede; in caso di altri dubbi recarsi dal medico di famiglia.

saluti
[#4] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio. La visita di controllo con l'ortopedico l'avrò tra circa un mese, ma immagino proprio che per quella data le ferite siano sistemate. Per il discorso gel al silicone o similari per "evitare" cheloidi o cicatrici ipertrofiche? ovviamente a ferita chiusa.
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Attenda di valutare le lesioni cicatriziali, potrebbe non servire nulla.
Saluti ancora