Utente 449XXX
Gent.mo dottore,
ho 51 anni, sono divorziato e ho avuto 4 figli dal precedente matrimonio; la mia compagna ha 27 anni e anche lei ha già avuto un figlio dal precedente matrimonio.
Nel Febbraio 2003 ho subito un'intervento al retto per neoplasia e ho effettuato 4 cicli di chemioterapia con fluorocenile terminati nell'ottobre 2003 e un ciclo di 21 giorni di radioterapia nel Luglio 2003.
Le conseguenze a livello sessuale sono state:
disfunzione erettile
totale assenza di spermatozoi fino a giugno 2004.
La disfunzione erettile ( inervi erigendi sono stati preservati dal chirurgo) la sto trattando con grande soddisfazioni con microiniezioni peniene ( ho comnciato con 6 tacche della microiniezione a luglio 2004 e ad oggi non posso utilizzare più di 2 tacche altrimenti l'erezione durerebbe troppo tempo(oltre letre ore).
Il primo spermiogramma con risultati positivi è del 19/09/2004:
astinenza gg.3, volume 4.0 ml, ph 7,5, viscosità normale, numero spermatozoi/ml.2.000.000,totale 8.000.000, Morfologia: spermatozoi con testa,parte intermedia,e coda morfologicamnte normale 20%, agglutinazioni completamente assenti, MOTILITA': prograssiva tipo A 5% dopo 1 h., o% dopo 2h, debole tipo b 5% dopo 1 h., 5% dopo 2 h., sul posto tipo c 10% dopo 1 h., 15% dopo 2 h., immobili tipo d 80% dopo 1h. e 80% dopo 2 h. VITALITA' 77%, spermatidi 3, leucociti 2, cellele epit. 3 eritrociti assenti, mar-test(IgG) negativo.

Il secondo spermiogramma è dell'11 gennaio 2005:
Astinenza gg.3. VOLUME 1,5ml. Ph. 7,6 VISCOSITA': normale. Nr. Spermatozoi: 27 milioni/ml., conta totale 40.500.000. Spermatozoi con testa, parte interm. e coda morfoligicamente normale 51%. AGGLUTINAZIONI assenti. MOTILITA': progressiva tipo a 25% dopo 1 h. e 20% dopo 2 h., debole tipo b 5% dopo 1 h. e 5% dopo 2 h., sul posto tipo c 5% dopo 1h. e 10% dopo 2 h., immobili tipo d 65% dopo 1 e 2 h. VITALITA' 81%. Spermatidi 2, leucociti 1, cellele epit.5, eritrociti assenti. MAR test(IgG) negativo.
Dimenticavo di riferirle che la eiaculazione durante il rapporto non avviene con le spinte e quindi non viene schizzata fuori ma sono io che provvedo attreverso pressioni sul pene a farla fuoriuscire senza interrompere la penetrazione.
Il mio andrologo a seguito di questi risultati mi ha consigliato la seguente cura :
nicetile 500mg 2cps.al giorno, carnitene 1g 2 fiale al giorno per 2 mesi e Androgel sul polso e la spalla 1 volta al giorno per 1 mese.
Le mie domande sono:
considerando un ulteriore miglioramento della qualità degli spermatozoi potremmo avere un figlio anche se l'eiaculazione non avviene con le spinte naturali? Lei ci può consigliare qualche accorgimento? è valida la terapia consigliata o posso fare di più?(la terapia mi è stata consigliata dopo verfica dei livelli dell'FSH che era nella norma). Perchè il volume da 4ml.del primo spermiogramma è poi sceso a 1,5 ml.? Ciò può influenzare negativamente una gravidanza?
Spero che Lei possa rispondermi e scusarmi se ho abusato con le domande.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettorer 4490,
lei presenta una situazione abbastanza sfaccettata e che, nonostante l'intervento, la chemioterapia e la radioterapia ha mostrato un certo, direi insolito, miglioramento.
Temo che con questo liquido seminale e con questa eiaculazione "impropria" la possibilità di fecondare "naturalemente" la sua compagna non siano molto elevate
pensate alla Inseminazione Intrauterinao ad altre procedure assistite
Sulla terapia non ho commenti anche se non mi convince molto
cari saluti