Utente 216XXX
Salve, sono alla 26° settimana di gravidanza e da circa una settimana ho le gambe arrossate a chiazze e di notte soprattutto ho un prurito pazzesco.. Ho provato a chiedere al medico di famiglia e mi ha prescritto Pafinur compresse e Tinset gel 1 volta al giorno... Ho chiesto informazioni al mio gine di fiducia (ma oramai non mi fido più) e lui mi ha risposto che lui non fa studio fino al 30 agosto e non so cosa fare.. Da una settimana circa mi sono spuntate queste chiazze rosse prima solo davanti alla gamba (sotto il ginocchio) - che fanno un prurito da pazzi - che ho cercato di arginare con impacchi di acqua gelida poi ho scoperto che stando distesa stavo meglio... quando ho cominciato a stare a riposo questa cosa è cominciata anche dietro.. Morale della favola? Non dormo da oltre una settimana.. Ho arginato anche con l'antibatterico che uso normalmente per lavarmi le mani e stanotte ho dormito circa 5h.. ma non sopporto più questo stato di cose! Ieri ho acquistato i farmaci antistaminici consigliato dal medico ma il gel mi da pochissimo sollievo per non dire nulla (max mezz'ora e torna come prima!!!!). Finora è andato tutto bene. Gli esami e le visite non hanno dato problemi ma questi prurito persistente che pare si stia spostando sempre più verso l'alto con comparsa di leggeri lividi mi sta davvero angosciando.. So che è agosto ma rispondetemi ve ne prego... Sono in possesso anche di foto per permettervi di valutare meglio la cosa.. Sono davvero esausta! Aiutatemi! Grazie in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente

pur riconoscendo un disagio importante in lei, la cosa unica da fare è una buona visita dermatologica perché bisogna capire se è il prurito una conseguenza di lesioni cutanee dermatologiche o se è il sintomo cardine che causa - dopo grattamento - le lesioni cutanee che descrive.

Le foto amatoriali sono sempre sconsigliate da qui e non servono alla diangnosi (impraticabile via internet)

tenga pure aggiornato il consulto e un caro saluto
[#2] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
Gent.mo Dottore La ringrazio per la sollecita risposta.. Io sto cercando di risolvere il problema e non grattarmi soprattutto per non creare altri problemi. Stamattina vado di nuovo dal medico di famiglia e mi faccio fare la richiesta di visita dermatologica con la speranza che non mi rimandino a settembre altrimenti sarò costretta a farmi ricoverare in ospedale con la minaccia di denunciarli se mi dovesse accadere qualcosa.. Quest'anno sono davvero stanca di queste strutture pubbliche che non fanno nulla per aiutarmi!
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile signora,

mi permetta - in tutta franchezza - di dirle che questo non è un buon approccio e le garantisco che le minacce non servono per farsi ricoverare se lei non necessita di ricovero.

Medico e paziente sono entrambi cittadini di uno stesso sistema: l'accordo e l'incontro reciproco la strada più valida;

se lei necessitasse di un ricovero nessuno si rifiuterà di proporlo, su questo può stare tranquilla.

Spero lei possa trovare la strada giusta e percorribile per risolvere il suo problema e resto pur disponibile per ulteriori ragguagli in merito.

un caro saluto