Utente 186XXX
nel corso dell'anno ho avuto tre fenomeni di F.A.,risolti con alcune gocce di EN.Per due di questi eventi sono ricorso al pronto Soccorso, che ha trovato la situazione pressocchè normalizzata, dopo il controllo elettrocardiologico.In seguito per altri disturbi ho eseguito un test sotto sforzo con esito negativo.L'ultimo controllo mi ha prescritto in caso di necessità 10 gocce di EN ed un pastiglia di RTMONORM.In questo quadro clinico cosa fare ancora,visto che ieri si è ripetuto il disturbo , sedato con 9 gocce di EN e 1/2 pastiglia di EN?Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La fibrillazione atruiale e' un'aritmia spesso sottovalutata.
In particolare l 'aritmia favorisce embolie che possono avere effetti devastanti
Chi come lei e' gia'al terzo episodio di f.a. parossistica deve pertanto:
- iniziare terapia con anticoagulanti orlai (es. COUMADIN) mantenendo l' INR (un valore che si ottiene con un prelievo di sangue ogni 7-10 gg) tra 2,5 e 3.
- eseguire cronicamente profilassi antiaritmica (anche con Rytmonorm, se vuole) ad un dosaggio congruo.

ma l a cosa fondamentale e' l'anticoagulante orale.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Egregio Dottor Cecchini,
La ringrazio per la celerità e competenza della risposta. Lei mi ha aperto nuove soluzioni che i precedenti cardiologi non mi avevano prospettato.Anzi mi avevano tolto la Cardioaspirina, che in precedenza mi avevano prescritto in presenza di un alto livello di colesterolo (254).Ora inizierò la nuova terapia, ovviamente sotto controllo medico-specialistico.Cordialità.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La cardioaspirina non protegge dall tromboembolismo legato alla fibrillazione atriale.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org