Utente 146XXX
salve gentili dottori. ricercando su internet ho trovato una possibile cura contro le fastidiose ghiandole di fordyce che si formano sul pene . si tratta di un prodotto uscito quest'anno, si chiama "anti-sebum trattamento avanzato per ghiandole di fordyce". ovviamente la diffidenza è tanta ma anche la speranza di trovare una soluzione è forte. quindi vi chiedo se c'è da fidarsi oppure è solo una perdita di tempo e soldi? da come ne parlano sembra un buon prodotto e poi non sembra il solito sito che ti vogliono vendere qualsiasi cosa. sarei contento anche se l'effetto del prodotto si trattasse di una buona riduzione della "malattia", grazie in anticipo...

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
le ghiandole di Fordyce non sono una malattia e quindi non si curano.

sono difficilmente trattabili per particolari motivi estetici (spiccata ipertrofia ad esempio) con il laser, mentre mi astengo dal commentare altro.

Stia molto attento a questo tipo di ricerche on line e si rivolga al dermatologo venereologo per ogni ulteriore dubbio.

saluti
[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
grazie della risposta dottor laino. un pò di tempo fa mi sono rivolto ad uno specialista che non m ha diagnosticato niente di infettivo e di grave nonostante ha notato la presenza delle ghiadole senza darmi comunque un nome specifico a queste. guardando delle immagini esposte anche da dottori mi sono convinto che quelle che ho io sono appunto ghiandole di fordyce, leggendo anche informazioni su tale patologia le cose combaciano perfettamente. penso comuque di affrontare un'altra visita specialistica facendomi dare sta volta delle specifiche più dettagliate. ma supponendo nel fattempo che queste siano effetivamente ghiandole di fordyce, vorrei sapere se proprio non ci sono soluzioni per almeno renderle il meno visibili possibili e al tatto meno percettibili. la terapia laser quindi è sconsigliata? ho sentito parlare anche di una specie di terapia basata sul congelamento se non mi sbaglio. grazie ancora in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
anzitutto capiamo bene se stiamo parlando di grandi di Fordyce o altro (e facciamolo nella sede preposta, quella dermatologica) poi assieme al dermatologo si valuterà sulla eventualità di fare una seduta di prova a laser CO2 per valutare la risposta soggettiva che varia da paziente a paziente e che rientra in un ambito estetico.

assolutamente sconsigliata a mio avviso la crioterapia (terapia del freddo) per queste lesioni e vista la delicata zona.

saluti a lei.