Utente 512XXX
A mio papà, 61 anni, carnagione chiara e capelli rossi, è stato
diagnosticato un melanoma maligno polipoide ulcerato (sul braccio) con
le seguenti caratteristiche:
livello III di Clark,
indice di Breslow 16 mm;
Fase crescita radiale assente;
Fase crescita verticale assente;
numero di mitosi per 10 hps: 8;
Indice di proliferazione valutato con Ki67-MIB1: 20%;
invasione vascolare: assente;
componente spronale reattiva presente di tipo desmoplastico;
segni di regressione assenti;
invasione perineurale assente;
pigmento melanico assente;
infilatrato linfocitario per il neoplastico scarso;
necrosi presente;
margini di resezione laterali e profondi indenni.

Siamo in attesa dell'intervento di allargamento e di verifica del
linfonodo sentinella presso l' E.O. Ospedali Galliera di Genova.

Vorrei conoscere la Vs opinione al riguardo: la situazione è davvero
così grave come si legge da internet considerato l'indice di Breslow così elevato? Quale è la prognosi per questo
tipo di tumore? Quale è la probabilità che sia stato colpito il LS?

Vi ringrazio in anticipo.
Deborah,una figlia demoralizzata.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Cara Deborah,

non demoralizzarti mai: mancano ancora diversi step, costituenti delle fasi essenziali che attendono l'iter diagnostico di tuo padre:

Allo stato attuale, difatti, non è assolutamente preventivabile in alcun modo la prognosi, in virtù del fatto che essa si produce solo dopo la completa stadiazione del melanoma.

il linfonodo sentinella è la procedura diagnostica di elezione che compete con questa situazione: se questo test recherà esito negativo, ovvero assenza di micrometastasi (dopo asportazione, esame istologico e soprattutto immunoistochimico) la situazione sarà nettamente diversa; anche in caso di positività si procederà con altre strade ed altre procedure mediche.

pertanto, lieti di poter recare altre informazioni quando ce ne sarà bisogno: non si dimentichi però che i veri interlocutori della vostra situazione sono i Medici che stanno trattando il percorso diagnostico del suo papà.

carissimi saluti ed in bocca al lupo.

Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo e Venereologo, ROMA

[#2] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Cara Deborah mai demoralizzarsi e sempre lottare, soprattutto in medicina, l'iter stadiativo intrapreso è corretto, tienici informati, se vuoi.
Tantissimi cari saluti
Dr.Alessandro Benini