Utente 129XXX
Buonasera apro questo nuovo post nella branca delle medicine non convenzionali e in particolare cerco delucidazioni in merito x l'omeopatia.
Cero di riassumere in poche parole il mio problema:
Soffro da tempo di tanti disturbi quali vertigini , tremori, oppressione toracica, bocca secca, bruciore della pelle, dolore alle gambe cervicale e spalle, insomma sembro un rottame ma sono giovane di eta'
Mi hanno detto che tutto cio' dipende dall'ansia e che io somatizzo tutto.
Che sono un soggetto ansioso e' sicuro al 100% ma che mi si manifestino tutte ste cose e' veramente strano.
Comunque dopo essere andato da diversi psichiatri ho provato a prendere diversi farmaci antidepressivi i quali invece di migliorare il mio stato di salute lo peggioravano, e me successo questo con molte molecole, adesso non sto qui ad elencare tutti i farmaci presi ma dico che attualmente sto facendo una terapia con depakin cromo da 500+500 mattina e sera e prazene gocce che inizialmente prendevo 10 gocce adesso sto a meta'.
A questo punto mi sono rivolto ad un omeopata x cercare di vedere di risolvere il problema in maniera diversa, sono andato il mese scorso ho raccontato i miei problemi e mi diete come terapia LYCOPODIUM 30 e poi dopo 5 giorni 6 e delle compresse da prendere la sera DOLISOBIOS 16 ho fatto la cura x 40 giorni ma nonostante cio' non ho avuto miglioramenti, andato a controllo gli ho spiegato il tutto e mi ha cambiato terapia adesso devo prendere NUX VOMICA 30 e poi dopo 15 giorni 6 poi sempre DOLOSIBIOS 16 mattina e sera e poi il pomeriggio thuja
Ora chiedevo un parere autorevole da voi in merito alla cura data da questo omeopata.
Inoltre vedo che questi prodotti omeopatici sembrano tutti uguali e che curino 1000 problemi , come diavolo si fa a capire se e' meglio NUX VOMICA da LYCOPODIUM se hanno le stesse indicazioni??
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
se il collega ha cambiato la prescrizione farmacologica da Lycopodium a Nux Vomica dopo quaranta giorni, certamente ha notato delle variazioni della sintomatologia che a lei sono apparse trascurabili, ma che non sono tali.
I due farmaci NON hanno le stesse indicazioni, ma - come anche i farmaci della medicina convenzionale - presentano delle parziali sovrapposizioni.

Il disturbo di cui soffre non è di rapida soluzione né con la farmacologia convenzionale, né con l'omeopatia: occorre tempo, durante il quale successivi adeguamenti terapeutici in relazione ad impercettibili modificazioni dei sintomi possono condurre alla soluzione.

Il suo compito sarà di assumere la terapia, riferire i cambiamenti dei sintomi e adeguarsi ai consigli proposti dal medico che la segue e del quale ha fiducia, NON potrà esserle d'aiuto l'indagine ossessiva sulle prerogative del farmaco o la pretesa del miglioramento in un sol colpo.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per l'info dott Scuotto
MA una cosa importante e' capire se l'omeopatia e' risolutiva x questo tipo di problema o se l'attenua soltanto e comunque devo fare usco di farmaci convenzionali.
Comunque stasera ho assunto la prima dose di NUX vomica 6lm
Non mi sembra che abbia avuto nessun effetto collaterale
Vediamo come prosegue il tutto con la terapia completa