Utente 128XXX
Salve, da circa 5 mesi ho una vena sulla parte Sx dello scroto (e non solo, ho notato anche una vena di color viola dalla parte del testicolo destro, più precisamente sotto) che parte dal centro-sinistra del testicolo sinistro fino a sotto il pene, io mi chiedo può essere che quando ho avuto l'intervento dell'idrocele all'età di 7 anni nell'operazione (sin dall'operazione ho il testicolo sinistro più piccolo dell'altro a cause appunto dell'operazione? Domanda che mi pongo da ormai 11 anni, nonostante le verifiche fatte da pediatra un mese dopo l'intervento e medico chirurgo sei mesa fa)abbia cambiato posizione?
Quando ho i rapporti con la mia ragazza è tutto ok non mi fa male niente, stessa cosa quando le palpo, o palpo direttamente la vena in questione, nessun dolore, i dolori mi vennero solamente circa verso il mese di dicembre dolori a tutti e due i testicoli, oppure variava da destra a sinistra, tutto lo scroto, pube, bruciore nell'urinare e fitte nell'addome-pube.Il dottore palpandomeli (6 mesi fa) mi disse che era la pubertà (ho 18 anni compiuti a febbraio) e in più la prostata infiammata (causa mangio molto peperoncino da quando sono piccolo, ma molto e potente peperoncino!!!). Finisco con il dire che quando lo scroto è contratto la vena si vede di più ed è molto doppia, mentre quand'è rilassato è come una spaghetto...Vi posto un paio di foto fatte ieri 22 giugno mentre era contratto e rilassato, dove la vena si può benissimo notare.
Ecco le foto:
https://picasaweb.google.com/fiftycent.eminem/23Giu2011?authkey=Gv1sRgCOnVrtrB9JDlFQ

Vi ringrazio in anticipo e sopratutto cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Confermo la normalità della sua situazione bisogna solo escludere la dilatazione di vene interne vicino al testicolo (varicocele) con opportuno esame ecografico.
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Salve. grazie per avermi risposto, ma una volta fatto l'esame ecografico, a chi lo faccio vedere al medico di base? Grazie in anticipo...Poi un'ultima cosa, ogni tanto mi vengono anche tipo dei brividi all'interno dei testicoli, ma non solo avvolte anche nel bacino ecc...Oggi poi, facendo la doccia, ho notato che la vena, non è solo sul testicolo sinistro, anzi, è anche o meglio sono su quello destro (quando è contratto, sono 2 e ben visibili e palpabili, mentre quando non contratto, è solo visibile una vena su quello sinistro.), di nuovo grazie. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Parta dal presupposto che le vene sono delle componenti normali del nostro organismo che poi siano più o meno visibili poco importa; esse possono anche cambiare aspetto in base a determinate condizioni: caldo, freddo, attività sessuale, stare molto tempo in piedi, dopo attività fisica o sollevamento di carichi ecc. senza sconfinare in una patologia. L'importante è escludere difetti di circolo delle vene profonde.
Una volta eseguita la ecografia dovrebbe consultare il suo curante che evntualmente la indirizzerà verso lo specialista più appropriato.