Utente 197XXX
Save, mi permetto di disturbarla, per chiederle un informazione.
A mia nipote, che oggi ha 16 anni, è stato diagnosticato da circa 5 anni il morbo di reynaud (anche se con qualche dubbio). gli è stata prescritta l'aspirinetta, che ha preso regolarmente fino ad oggi, per la verità con scarsi risultati.
Oggi gli si è gonfiato di nuovo il brecci e il medico le ha cambiato l'aspirinetta con la cardio aspirina, dicendo che l'aspirinetta è troppo leggera.
vorrei chiederle se secondo lei la cardioaspirina è indicata per la patologia; e quale è la differenza tra aspirinetta e cardioaspirina e gli eventuali effetti collaterali.
la ringrazio fin da ora per il suo interesse.
cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Occorrerebbe sapere se è stato fatto un inquadramento preciso della patologia, escludendo con certezza l'origine secondaria dell'affezione (malattie infiammatorie sistemiche, tiroidite, ecc.), cosa per la verità improbabile vista l'età.
D'altra parte un gonfiore al braccio non farebbe parte del quadro sintomatologico della malattia di Raynaud, per cui una Sindrome dello Stretto Toracico Superiore andrebbe eventualmente ricercata.

Sia l’Aspirinetta che la Cardioaspirina contengono lo stesso dosaggio di ac. acetilsalicilico; solo che nella Cardioaspinina la formulazione prevede un rivestimento gastro protettivo per limitare eventuali effetti negativi sullas mucosa gastrica.

Il trattamento del morbo di Raynaud tuttavia non si avvale dell'uso dell'ac. acetilsalicilico, a meno che la sua prescrizione non sia stata dettata da circostanze che è impossibile valutare a distanza.